Come fare un selfie perfetto

giovane coppia prendendo un autoritratto ridendo mentre posano vicini per la fotocamera sul proprio smartphone all'aperto sotto il sole estivo Racorn / 123RF

Scattare un autoritratto potrebbe sembrare un processo semplice, ma la verità è che ottenere l'illuminazione, la composizione e l'atmosfera giuste può essere una sfida, come nel caso di qualsiasi fotografia.

Per assicurarti che il tuo post su Snapchat sia all'altezza o che la tua foto di Tinder sia fluida come la tua linea di ritiro (che inevitabilmente fallirà dopo aver abbinato qualcuno), siamo qui per offrire alcuni suggerimenti per migliorare il tuo gioco selfie.

Ci sono tre componenti in ogni autoritratto: illuminazione, composizione / inquadratura e posizione. Ciascuno di questi aspetti si intreccia l'uno con l'altro per determinare infine come sarà l'immagine risultante. Di seguito, ci immergeremo in ciascuno di essi per aiutarti a capire meglio come sfruttare al meglio la trinità dei selfie.

La migliore illuminazione per i selfie

L'illuminazione gioca il ruolo più importante nella qualità complessiva del tuo selfie. Dopo tutto, la parola fotografia significa letteralmente "dipingere con la luce".

Il più delle volte, ti consigliamo una luce morbida e uniforme per i selfie. La luce dura può accentuare le caratteristiche indesiderate e nel complesso tende a produrre un'estetica meno attraente, sebbene, come per qualsiasi cosa nel mondo della fotografia, ci siano eccezioni a questa regola.

Il modo più semplice per ottenere un'illuminazione morbida e uniforme è catturare il tuo selfie vicino a una finestra durante il giorno. A seconda della direzione in cui è rivolta la finestra, potresti dover regolare la posizione in cui ti trovi. Ma nel complesso, è molto più probabile che la luce naturale produca un'immagine migliore rispetto alla solita illuminazione artificiale che troverai in casa o mentre sei in giro. Di seguito è riportato un esempio di selfie, scattato dalla modella Tess Holliday, che mostra i vantaggi di una luce morbida e uniforme da una finestra.

Nel caso in cui tu sia fuori e non ci sia ombra per ripararti, la soluzione migliore è scattare con il sole alle spalle ed esporre l'immagine per il tuo viso. Meglio ancora, usa il corpo o la testa per bloccare il sole nella cornice per ridurre al minimo i bagliori. Ciò dovrebbe produrre un'immagine molto più utilizzabile rispetto allo scatto con il sole in faccia, per non parlare del fatto che ti eviterà di strizzare gli occhi per tutto il processo di scatto dei selfie.

Se la luce naturale non è possibile, prova a trovare un'area che offra una fonte di luce ampia e diffusa, preferibilmente una fonte di luce che non sia rivolta direttamente verso il basso dal soffitto, poiché proietterà ombre innaturali e poco attraenti. in particolare sotto gli occhi e il naso. Gioca con il flash di riempimento, che aiuta a illuminare il viso in situazioni di controluce.

Composizione e inquadratura del selfie

Un selfie potrebbe non avere il significato dell'iconico "Moon over Hernandez" di Ansel Adam, ma ciò non significa che la composizione e l'inquadratura siano meno importanti.

Ci sono più "regole" di composizione da seguire che modi per infrangerle, ma ognuna è valida a modo suo, e alcune sono più utili da ricordare di altre. La più ripetuta è la "regola dei terzi".

Sebastian Wallroth / Wikimedia (Creative Commons) Sebastian Wallroth / Wikimedia (Creative Commons)

In poche parole, la regola dei terzi afferma che se devi dividere un'immagine in tre sezioni, sia orizzontalmente che verticalmente, l'oggetto dell'immagine dovrebbe cadere su una delle quattro intersezioni in cui le linee si incontrano. Ad esempio, nella foto sopra, se dovessi fotografare una persona al suo interno, dovresti posizionarla in uno degli incroci. La maggior parte dei telefoni e delle app oggigiorno offre sovrapposizioni a griglia, quasi tutte basate sulle regole dei terzi, rendendo il processo ancora più semplice se hai difficoltà a immaginare la composizione altrimenti.

Un altro elemento chiave della composizione è riconoscere dove ti trovi nell'inquadratura. Una buona regola pratica è evitare di ritagliare l'immagine su varie articolazioni, inclusi ma non limitati a gomiti, fianchi, ginocchia e spalle. Questa illustrazione di Digital Camera World è una buona guida da seguire.

Allo stesso modo, fai attenzione allo sfondo quando componi un selfie. Non lasciare che i rami degli alberi o i lampioni si intralcino. Avere un palo che sporge dalla testa può far sembrare che tu sia impalato. Non è questo il look che stai cercando, a meno che tu non stia scattando una foto glamour per la tua audizione per The Walking Dead .

In posa per i selfie

Ottenere la postura corretta per un selfie potrebbe sembrare ovvio, ma ci sono alcuni piccoli trucchi che aiutano a portare il tuo gioco selfie da zero a 100 molto velocemente.

Molti credono che scattare un ritratto da un'angolazione dall'alto possa ridurre al minimo l'aspetto del "mento paffuto". Sebbene parzialmente vero, questa linea guida non si applica così tanto ai selfie. Tieni la fotocamera del telefono all'altezza degli occhi e invece di alzare la fotocamera, inclina la testa verso l'alto e avvicina il mento e la fronte alla fotocamera. Questo dovrebbe allungare il collo e mantenere l'attenzione sui tratti del viso.

Quando c'è del cibo coinvolto nel tuo selfie, c'è un suggerimento intelligente che viene dalla già citata modella Tess Holliday, che è tutt'altro che una professionista quando si tratta di scattare selfie. Invece di masticare il cibo nel tuo selfie, tieni semplicemente quello che stai mangiando e "muovi il polso" in fuori. Mostra meglio il cibo che stai per sgranocchiare e ti fa sorridere per la foto, che è molto meglio che sembrare Cookie Monster che va in città con uno snickerdoodle.

Per i selfie allo specchio, è meglio evitare gli scatti diretti. Invece, gira leggermente la vita e piega il ginocchio anteriore. Se non sai cosa fare con la mano libera, mettila sul fianco e "fai uscire" un po 'l'anca. La posa potrebbe sembrare innaturale, ma dovrebbe creare un'immagine molto migliore che rende giustizia alla tua figura. Un buon esempio di questo è il selfie qui sotto della blogger di moda, bellezza e viaggi Victoria. Sebbene il suo vestito nero nasconda gran parte del suo corpo, tiene le mani occupate, la testa leggermente inclinata e il fianco saltato fuori.

Avvolgendo

La prossima volta che tirate fuori il telefono per fare un selfie, ricordate i vari componenti che avete imparato in questo articolo: illuminazione, composizione e posa - LCP, per quelli di voi che ricordano meglio con l'aiuto degli anagrammi.