Come scattare foto di un'eclissi solare

miglior equipaggiamento per l'eclissi solare 123RF / IgorZhuravlov

Le eclissi solari, in particolare le eclissi solari totali, sono occasioni spettacolari. Sebbene non siano effettivamente rari, la visibilità dipende da dove ti trovi al momento dell'eclissi, il che li fa sentire molto rari. Caso in questione: la prossima eclissi totale si verificherà il 2 luglio 2019, ma nel Pacifico meridionale e in Sud America, e non sarà affatto visibile negli Stati Uniti (nel caso ve lo stiate chiedendo, la prossima eclissi totale che attraverserà gli Stati Uniti ha vinto " si svolgerà fino all'8 aprile 2024.)

Se sei abbastanza fortunato da catturarne uno, è probabile che vorrai scattare qualche foto del raro fenomeno astronomico, ma questo può essere più facile a dirsi che a farsi. Ecco come fotografare un'eclissi solare, dalla scelta dell'equipaggiamento alla sicurezza, per te e la tua fotocamera.

Protezione extra

A differenza di quasi qualsiasi altra cosa che fotografi, scattare un'eclissi solare richiederà un po 'più di attrezzatura rispetto a una fotocamera e un obiettivo. Per proteggere il delicato sensore e l'obiettivo della tua fotocamera, per non parlare dei tuoi occhi quando guardi attraverso il mirino, avrai bisogno di un filtro fotografico solare. Questo è essenzialmente un pezzo di vetro molto scuro che si adatta alla parte anteriore dell'obiettivo ed è specificamente progettato per limitare la quantità di luce senza aggiungere una dominante di colore all'immagine.

I filtri fotografici solari vanno da $ 20 fino a $ 250. Come con la maggior parte delle cose nel mondo della fotografia, ottieni quello per cui paghi. I filtri di fascia alta saranno probabilmente realizzati con un vetro più otticamente puro e quindi avranno meno effetto sulle immagini finali, mentre i filtri di fascia bassa avranno probabilmente un certo impatto sull'immagine finale. Detto questo, molte delle qualità negative di un filtro di qualità inferiore possono essere ritoccate in post-produzione senza troppi problemi.

Se ti stai chiedendo: sì, è tecnicamente possibile fotografare l'eclissi utilizzando filtri a densità neutra (ND) standard. Tuttavia, la maggior parte dei filtri solari riduce la luce da 16 a 18 stop, ben al di sopra del filtro ND medio. Ciò significa che dovrai impilare più filtri ND per ottenere la stessa forza, il che potrebbe ridurre la qualità dell'immagine o aumentare i costi se non li possiedi già.

Allo stesso modo, avrai anche bisogno di un paio di occhiali da sole progettati specificamente per le eclissi solari. A differenza dei normali occhiali da sole, sono molto più resistenti per garantire la protezione degli occhi quando guardano direttamente il sole. Nota che gli occhiali da eclissi si degradano nel tempo, quindi se hai un vecchio paio della tua infanzia, non fidarti di loro; prendi una nuova coppia.

Non lo sottolineeremo mai abbastanza: non guardare attraverso un mirino ottico o direttamente verso il sole senza un'adeguata protezione. Inoltre, non tenere la fotocamera puntata verso il sole senza il filtro appropriato sull'obiettivo, anche se la fotocamera è spenta.

Cosa portare

Per quanto riguarda gli obiettivi, dipende da te quale obiettivo decidi di mettere sulla tua fotocamera. Se vuoi uno scatto davvero ravvicinato dell'eclissi mentre accade, ti consigliamo un obiettivo da 500 mm o più lungo. Se desideri includere un po 'di primo piano nell'immagine per dare contesto, qualcosa sulla falsariga di un obiettivo 70-200 mm potrebbe soddisfare meglio le tue esigenze. Se speri di catturare l'intera sequenza di eventi, un obiettivo grandangolare potrebbe essere l'opzione migliore, ad esempio tra 15 e 25 mm.

Probabilmente scatti con un'impostazione dell'apertura compresa tra f / 5.6, quindi un obiettivo veloce non sarà una necessità. Usa quello che hai e sfruttalo al meglio. Ricorda solo di non fotografare un'eclissi solare senza il filtro solare collegato alla parte anteriore dell'obiettivo.

Altri accessori di cui avrai bisogno includono un robusto treppiede e un cavo o un pulsante di scatto remoto (non obbligatorio, ma questo ti consentirà di controllare l'otturatore senza toccare la fotocamera: molte fotocamere moderne possono essere controllate anche tramite l'app per smartphone). Non vorrai perderti lo scatto perché hai dimenticato di caricare una batteria o formattare una scheda di memoria, quindi ti consigliamo di avere anche degli extra a portata di mano.

Il seguente video, creato da Nikon per l'eclissi solare nell'agosto 2017, fa un ottimo lavoro spiegando di cosa avrete bisogno per catturare l'eclissi e quali obiettivi potrebbero adattarsi meglio alla composizione desiderata. Canon ha anche un sito web dedicato alla ripresa di un'eclissi.

Trova la tua posizione

Una volta che hai tutto il tuo equipaggiamento, il prossimo passo è capire dove sarà esattamente visibile l'eclissi solare e dove vuoi essere per comporre al meglio lo scatto. Non preoccuparti, non hai bisogno di una laurea in astrofisica per determinare il percorso dell'eclissi: le brave persone della NASA l'hanno già fatto per te. Il sito web di eclissi della NASA ha tutto ciò di cui hai bisogno, inclusa una mappa che dettaglia i percorsi delle imminenti eclissi. Puoi anche scaricare l'app dello Smithsonian per l'eclissi solare del 21 agosto 2024.

Anche se non ti trovi nel percorso diretto dell'eclissi, noto come il percorso della totalità, ti verrà comunque offerta una vista impressionante all'interno dell'area molto più ampia dell'eclissi parziale. Quindi, scopri quanto sei disposto a viaggiare per catturare l'eclissi e mettiti a tuo agio con l'area circostante in modo da essere meglio preparato quando si verifica l'evento.

Pianifica di essere nella posizione desiderata in anticipo non solo per proteggere il tuo posto, ma anche per configurare la tua attrezzatura e giocare con le tue impostazioni per assicurarti che le tue foto risultino esattamente come desideri. Oltre alla folla, l'unico altro ostacolo che dovresti affrontare è il tempo. Sfortunatamente, non c'è molto che puoi controllare a questo riguardo, quindi potrebbe essere una buona idea avere in mente una posizione di backup secondaria che potrebbe avere una vista migliore.

Quando pianifichi la composizione della tua fotografia, non aver paura di essere creativo. Non creeremo tutti l'immagine sbalorditiva e virale che Ted Hesser ha fatto dell'eclissi del 2017, ma la sua storia è un buon esempio del motivo per cui dovresti pianificare in anticipo. Piuttosto che riprendere solo il sole, considera di inquadrarlo all'interno del tuo ambiente. Spara attraverso un edificio o un ponte, cattura la silhouette di altri osservatori di stelle e non aver paura di scattare da un'angolazione più bassa o più alta di chiunque altro. Se puoi, esci uno o due giorni prima e prendi nota di dove si trova esattamente il sole al momento dell'eclissi in modo da poter pianificare l'inquadratura.

A volte, puntare la fotocamera lontano dal cielo può produrre risultati altrettanto impressionanti. Approfitta della luce inquietante e delle ombre uniche che l'eclissi solare proietterà sugli oggetti. Le foglie degli alberi focalizzeranno la luce del sole in ombre a forma di mezzaluna all'inizio dell'eclissi e, durante la totalità, l'intera area sembrerà il tramonto, ma in tutte le direzioni.

Impostazioni della fotocamera

Una delle cose più importanti che puoi fare è capire che tipo di impostazioni utilizzerai quando sarà il momento. Come sottolineato nella seconda parte della serie di video sull'eclissi solare di Nikon, vista di seguito, sapere esattamente di quali impostazioni avrai bisogno prima dell'evento ti aiuterà a non armeggiare con ISO e apertura quando stai cercando di catturare ciò che è potenzialmente un evento irripetibile.

Le impostazioni esatte che utilizzi variano a seconda della tua posizione, del momento in cui stai scattando durante l'evento e dell'esposizione complessiva che desideri ottenere. Detto questo, ci sono alcune impostazioni generali che puoi tenere a mente. Il primo passo è togliere la fotocamera da qualsiasi modalità di scatto automatico, inclusi ma non limitati a Programma, Priorità otturatore e Priorità apertura. Funzionano per molte situazioni, ma con la scena in rapida evoluzione di un'eclissi solare, la tua fotocamera probabilmente farà fatica a tenere conto dell'estrema luminosità del sole e dei momenti di completa oscurità durante l'intera eclissi. La soluzione migliore è sparare in modalità manuale.

Per semplicità, mantenere il bilanciamento del bianco in modalità "Auto" ma scattare in RAW. Ciò ti consentirà di impostare il bilanciamento del bianco corretto in un secondo momento durante la post-produzione. Per quanto riguarda il resto delle impostazioni, è probabile che tu voglia scattare con un'apertura abbastanza piccola, da qualche parte intorno a f / 8 fino a f / 22. Ciò garantirà che tutto nella scena sia a fuoco. La velocità dell'otturatore non dovrebbe avere molta importanza, dal momento che il tuo soggetto non è in rapido movimento e la tua fotocamera è su un treppiede, ma a meno che tu non abbia intenzione di catturare uno scatto a lunga esposizione, è probabile che tu non voglia andare sotto 1/3 di secondo circa. Questo dovrebbe garantire che il tuo tiro sia nitido e non sfocato.

Se sei nel percorso della totalità, è sicuro rimuovere il filtro solare  solo durante la totalità . (Se non sei nel percorso della totalità, non è mai sicuro farlo - anche se il 99 percento del sole è oscurato, il restante 1 percento può causare danni permanenti alle tue apparecchiature e agli occhi.) Durante la totalità, avrai al massimo pochi minuti per catturare la corona del sole, che è troppo debole per essere vista attraverso un filtro solare. La durata della totalità varia da eclissi a eclissi, quindi è una buona idea sapere esattamente quanto durerà la totalità per l'eclissi che stai riprendendo, in modo da sapere quando rimettere il filtro solare sull'obiettivo. L'eclissi totale del 21 agosto 2017 è durata solo 2 minuti e 43 secondi.

Se il video è più la tua tazza di tè, si applicano le stesse impostazioni e regole. Basta capovolgere la tua DSLR nella sua modalità video ed esporla al sole, ancora una volta, con il filtro solare appropriato davanti all'obiettivo. Il video dovrebbe venire insieme mentre ha luogo l'eclissi solare. Tieni presente che molte DSLR hanno limiti di acquisizione di 30 minuti, a causa di normative insolite, quindi preparati a interrompere e riavviare il tuo video se hai intenzione di catturare l'intero evento. Probabilmente anche batterie e schede di memoria extra si dimostreranno utili, poiché l'acquisizione video brucia velocemente.

Fotografare l'eclissi con il tuo telefono

Se non hai a portata di mano una DSLR, una mirrorless o un point-and-shoot, non preoccuparti. Anche se è limitato, la fotocamera all'interno del tuo smartphone è più che sufficiente. Utilizzando un numero qualsiasi di adattatori, come questa montatura Gosky universale, puoi collegare il tuo telefono a un telescopio standard e catturare l'azione da vicino. Ricorda però di avere sempre un filtro solare sul tuo telescopio quando guardi il sole, sia con il telefono che con i tuoi occhi. (Di nuovo, è sicuro rimuovere il filtro solo durante la totalità.)

Potresti anche voler utilizzare un'app che ti consenta di controllare più impostazioni della fotocamera sul telefono. Esistono persino app che ti consentono di scattare in RAW, preservando più informazioni in modo da poter apportare modifiche in seguito e ottenere risultati ancora migliori. Anche le app che ti consentono di concentrarti manualmente potrebbero farti risparmiare tempo; concentrati semplicemente all'infinito e aspetta l'eclissi. Quando tocchi il pulsante dell'otturatore, ora non ci saranno ritardi poiché la fotocamera cerca di cercare la messa a fuoco.

Infine, per quanto importante sia la fotografia, assicurati di riprendere l'eclissi con i tuoi occhi (protetti). Non capita tutti i giorni di vedere un'eclissi, quindi vivi il momento attraverso i tuoi obiettivi, non solo quello attaccato alla tua fotocamera.