Come riparare un Samsung Solid State Drive (SSD) lento

Monete Samsung Portable SSD T1Con la loro velocità fulminea, le unità a stato solido (SSD) rappresentano un enorme miglioramento rispetto alle unità disco. Sono opzioni affidabili, anche se costose, per la maggior parte.

Il fatto è che gli SSD non sono privi di errori e possono subire alcuni rallentamenti gravi e inaspettati. Gli SSD Samsung in particolare potrebbero essere vulnerabili a determinati problemi che fanno perdere agli SSD tutta quella meravigliosa velocità. Ecco cosa cercare quando si dispone di un'unità a stato solido Samsung lenta e come ottenere le soluzioni giuste.

La lenta cronologia di Samsung con gli aggiornamenti SSD

samsungdrives

Tutte le unità SSD possono incontrare problemi, ma la storia recente di Samsung con esse è particolarmente densa di problemi. Se negli ultimi due anni hai acquistato un SSD Samsung che sta riscontrando problemi di velocità a livelli "non interessanti", sei tutt'altro che solo.

Nel 2014, Samsung ha aggiornato alcune delle sue attuali unità con moduli TLC NAND, in particolare le unità 840 e 840 EVO. Nota che le unità Samsung interessate da questo problema di TLC possono essere trovate anche in Ultrabook Windows come Dell XPS 13 2015 Edition, quindi il tuo computer non ha bisogno di dire "Samsung" dappertutto per incontrare questo problema SSD.

Puoi scoprire di più sul problema nei thread del 2014 più vecchi da utenti intelligenti, ma essenzialmente le unità SSD rallentano rapidamente quando si tratta di file più vecchi . Scarica alcuni file su una di queste unità e, circa 9 settimane dopo, attivandoli ridurrà la velocità fino a meno di 100 Mbps (la velocità originale di Samsung per queste unità era di 520 Mbps dichiarata).

Le unità 840 erano state precedentemente affidabili e a buon prezzo, quindi questo rallentamento inaspettato ha arruffato molti consumatori. Così come la gestione del problema da parte di Samsung. L'azienda ha emesso una patch per risolvere il problema alla fine del 2014 che, uh, non sembrava funzionare. I proprietari lenti di unità a stato solido Samsung sono rimasti in attesa fino ad aprile 2015, quando Samsung ha rilasciato un'altra correzione, che è stata accolta meglio.

"Oh merda," potresti pensare. “È questo il mio problema? Come lo so?" Bene, se si dispone di un'unità SSD 840 con grossi problemi di rallentamento per i file più vecchi, probabilmente non è necessario cercare oltre. Ma per ulteriori test puoi scaricare uno Speed ​​Tester per SSD. Esegui alcuni test ed esamina attentamente i grafici per vedere come appare la tua velocità con l'aumentare dell'età del file.

Download di una patch Samsung

samsung-850-evo-ssd

Come ripari il recalcitrante Samsung SSD? Oggigiorno è molto più semplice rispetto al 2014. Secondo le FAQ Samsung, tutto ciò di cui hai bisogno è incluso nell'ultimo aggiornamento di Magician. Magician è lo strumento di ottimizzazione e gestione di Samsung per i suoi dischi rigidi e include aggiornamenti del firmware e altre utili funzionalità per correggere i bug.

Puoi scaricare il software Magician qui sul sito Samsung. Nota che anche se hai già Magician, è una buona idea scaricarne la versione più recente. Gli ultimi aggiornamenti delle patch di Samsung sono inclusi nell'aggiornamento Magician (che attualmente si trova alla versione 4.6). Tieni inoltre presente che esistono versioni separate per Windows e Mac. Scarica l'ultima versione, esegui Magician e dì di sì a tutti gli aggiornamenti del firmware. Quindi vedi se questo risolve il tuo problema.

C'è un altro modo in cui puoi fare in modo che Magician faccia la sua magia, ma questo potrebbe essere meno affidabile. Scarica uno strumento di manutenzione e ottimizzazione di terze parti come DiskFresh e provalo. Funzionerà meglio di Magician? Forse è un solido. Provalo se nient'altro funziona.

Problemi di prestazioni e compatibilità

Samsung Portable SSD T1 mano 2

Samsung ha alcuni altri suggerimenti per coloro che incontrano SSD lenti ma non hanno il problema 840. La maggior parte comporta un doppio controllo della compatibilità e delle impostazioni, perché le impostazioni sbagliate possono davvero rovinare la funzionalità del tuo SSD.

Per iniziare, visita le impostazioni del tuo disco rigido e assicurati che Write Cache e AHCI siano abilitati. Se stai utilizzando un computer Windows (o l'ultimo Mac OS X), controlla se TRIM è abilitato: questo può rendere la tua raccolta dei rifiuti più efficiente e mantenere le velocità SSD nel tempo. Puoi visitare le FAQ Samsung per ulteriori informazioni su queste impostazioni. Questo è anche un buon momento per eseguire l'ultima versione di Magician, che aiuterà a ottimizzare le prestazioni e correggere le impostazioni anche se non hai il bug 840.

Una parola anche sulla compatibilità SATA: SATA III è necessaria per prestazioni SSD Samsung adeguate, e se hai una scheda madre SATA II puoi aspettarti velocità molto più lente. Fondamentalmente, se il tuo computer è vecchio o ha una scheda madre più vecchia, la funzionalità diminuirà. Tienilo a mente quando scegli un SSD esterno o quando aggiorni il tuo disco interno a SSD: arriva un punto quando l'aggiornamento della scheda madre è necessario anche per miglioramenti reali.

Fino ai dati

SSD Intel serie 750 SSD Intel serie 750 Bill Roberson / Tendenze digitali

Ecco un altro problema comune con gli SSD, in particolare i modelli più vecchi, che si verifica quando li riempi. Pensa a un SSD come a un camion in movimento, con le scatole che vengono costantemente spostate dentro e fuori tramite cicli P / E. L'equipaggio in movimento è molto efficiente, ma solo fintanto che il camion ha abbastanza spazio vuoto per inserire nuove scatole. Quando il camion in movimento è quasi pieno, ogni volta che l'equipaggio riceve una nuova scatola deve prendersi un po 'di tempo per aggiustare le vecchie scatole, trovare una nuova stanza e magari dividere il contenuto in scatole più piccole in modo che si adatti. Ciò rallenta davvero il processo P / E.

Il punto è che non vuoi che il tuo SSD sia troppo pieno o inizierai a vedere ritardi significativi. Puoi massimizzare l'efficienza abilitando abilità come il comando TRIM, ma solo fino a un certo punto. Quando l'SSD diventa troppo pieno, le prestazioni precipitano. È meglio riempire l'unità solo fino a un certo punto (preferibilmente, circa il 90 percento o meno) e quindi utilizzare un'unità esterna o un'altra opzione per evitare problemi di velocità.

Questo è vero anche per la maggior parte delle unità meccaniche. I dischi rigidi non amano essere imballati alla massima capacità assoluta.