Google rivela quante miglia hanno percorso le sue auto di Street View fino ad oggi

Come se non lo sapessi già, le auto di Street View di Google sono andate qui, là e ovunque da quando il primo veicolo dotato di fotocamera è sceso in strada più di dieci anni fa.

Il gigante del web ha appena rivelato che Street View ha ora catturato più di 10 milioni di miglia di immagini da tutto il mondo, una distanza che, se guidata in linea retta, girerebbe intorno alla Terra più di 400 volte.

Parlando con Cnet del raggiungimento della soglia dei 10 milioni di miglia, Ethan Russell di Google ha descritto le immagini come "al centro di tutto ciò che facciamo".

Dopo anni di utilizzo delle sole auto di Street View per acquisire contenuti, il servizio si è espanso alle fotocamere con zaino Trekker per acquisire immagini da luoghi fuoristrada diversi come il Grand Canyon, l'Abbazia di Westminster a Londra e Machu Picchu in Perù.

E se il Trekker non riesce a portare a termine il lavoro, il team attacca le telecamere su qualsiasi cosa, dai trike alle barche ai cammelli e alle teleferiche.

Nel corso degli anni, il servizio ha generato centinaia di post "non crederai a quello che abbiamo trovato su Street View" da siti di notizie in tutto il mondo - oh guarda, eccone uno da Digital Trends!

Non è stato tutto normale, però, con le auto di Google Street View che occasionalmente si schiantano durante le loro esplorazioni. La società è anche finita in acqua calda alcuni anni fa, quando è emerso che i suoi veicoli stavano raccogliendo dati personali da reti Wi-Fi private, anche se Google ha descritto la raccolta di dati come "involontaria".

Ci sono ancora molti paesi in cui Street View deve ancora raccogliere dati, tra cui la maggior parte delle nazioni africane e la Cina, con lo stretto controllo di Internet di quest'ultima e il divieto dei servizi di Google, il che significa che la situazione non è destinata a cambiare presto.

Sebbene esistano diversi servizi alternativi a Street View, non hanno ancora raggiunto il tipo di copertura raggiunto dall'offerta di Google. Apple, ad esempio, ha iniziato a costruire il proprio database di immagini, ma ha ancora molta strada da fare per catturare Google.

La società con sede a Mountain View, in California, ha anche rivelato che Google Maps ora copre il 98% delle località nel mondo in cui le persone vivono. Sviluppandosi in modo significativo sin dai suoi primi giorni come semplice app di navigazione, Maps offre un elenco crescente di funzionalità che sono diventate un'app indispensabile per la maggior parte degli utenti di smartphone.