Come scegliere una scheda grafica

Se stai cercando di acquistare o costruire un nuovo PC da gioco, una delle domande più importanti da porre è: "Di quale scheda grafica ho bisogno?" Può essere una scelta difficile, con non solo vari produttori tra cui scegliere, ma anche varie versioni di ogni singola scheda grafica. Come si aggiorna la scheda video se non si è nemmeno sicuri di quale acquistare?

Scegliere una scheda grafica significa imparare a leggere i numeri e determinare ciò che è importante. Hai bisogno di più VRAM o più core di unità di elaborazione grafica (GPU)? Quanto è importante il raffreddamento? E il consumo di energia? Queste sono tutte le domande a cui risponderemo (e altre ancora) mentre analizzeremo come trovare una GPU giusta per te.

AMD contro Nvidia contro Intel

Quando si tratta di acquistare una nuova scheda grafica, le due scelte principali sono AMD e Nvidia. Questi due giganti del settore hanno le carte più potenti e anche le loro offerte economiche sono progettate pensando ai giochi con risoluzioni HD. Intel è principalmente nota per le sue GPU integrate o integrate. In bundle con i suoi processori, quelli non sono realmente progettati per i giochi allo stesso modo. Possono farlo, ma sono più adatti a giochi indipendenti e titoli meno recenti.

La situazione potrebbe cambiare nel 2020, con Intel pronta per il debutto della sua prima scheda grafica dedicata da decenni. Fino a quando non lo farà, AMD e Nvidia realizzeranno le migliori schede grafiche per desktop e laptop.

Ci sono più scelte da fare rispetto al marchio quando si tratta di scegliere una scheda grafica, ma AMD e Nvidia hanno alcune caratteristiche distintive che sono uniche per il loro hardware. A partire dalla primavera del 2020, le schede grafiche Nvidia sono le uniche che supportano il ray tracing con accelerazione hardware con le sue GPU RTX. Gode ​​inoltre del supporto esclusivo per la sua tecnologia G-Sync e si lega bene alla sua piattaforma di streaming, GeForce Now. C'è anche il super campionamento del deep learning, che si è dimostrato in grado di fornire miglioramenti delle prestazioni impressionanti a un elenco limitato di giochi di supporto.

Nvidia ha anche le schede grafiche più potenti disponibili, con un certo margine.

Ciò non significa che gli AMD siano poveri, però. In effetti, le sue schede grafiche di fascia alta sono straordinariamente capaci e probabilmente anche un valore fantastico. Le sue GPU tendono ad offrire un rapporto qualità-prezzo leggermente superiore nella maggior parte dei settori del mercato, sebbene il suo set di funzionalità sia probabilmente più debole. Offre supporto per la sincronizzazione dei fotogrammi Freesync (una tecnologia paragonabile a G-Sync), nonché per la nitidezza delle immagini e altri miglioramenti visivi, che possono migliorare l'aspetto dei giochi quasi senza costi aggiuntivi in ​​termini di risorse.

Non offre il ray tracing o il supporto DLSS, ma è probabile che il primo cambi verso la fine del 2020 con il rilascio delle schede grafiche di nuova generazione di AMD.

In definitiva, quando si tratta di scegliere una GPU, è utile considerare se il tuo monitor supporta Freesync o G-Sync e se una qualsiasi delle funzionalità complementari delle schede grafiche di queste aziende può aiutarti. Per la maggior parte, prezzo e prestazioni saranno considerazioni più importanti.

Core CUDA e processori di streaming

Sebbene le CPU e le schede grafiche abbiano i "core" dei processori al centro, le loro attività sono diverse, quindi il numero di core è diverso. Le CPU devono essere macchine potenti e generiche, in cui le GPU sono progettate con masse di calcoli paralleli, ma semplici, in qualsiasi momento. Ecco perché le CPU hanno una manciata di core e le GPU ne hanno centinaia o migliaia.

Le GPU più potenti tendono ad avere di più, anche se ci sono altri fattori in gioco che possono mitigarlo. Una scheda con un numero di core leggermente inferiore potrebbe avere una velocità di clock maggiore (ne parleremo più avanti), che può aumentare le sue prestazioni anche al di sopra di quelle delle schede con un numero di core più elevato, ma non in genere. Ecco perché le revisioni individuali delle schede grafiche e i confronti diretti sono così importanti.

Nel nostro test del 2080 Ti e del 2080, la scheda di fascia alta è stata in grado di produrre oltre 100 fps in Battlefield 1 a 4K con tutte le impostazioni su Ultra, dove il 2080 ha gestito solo 74 fps in media. Le AMD RX 5700 e 5700 XT di fascia media hanno fornito un tipo simile di frame rate a 1440p in Battlefield V , sebbene siano scese a poco meno di 60 fps ciascuna a 4K.

Chiamati core CUDA nel caso delle GPU e dei processori di flusso di Nvidia su schede AMD, i core GPU sono progettati in modo leggermente diverso a seconda dell'architettura della GPU. Ciò rende i conteggi core di AMD e Nvidia non particolarmente confrontabili, almeno non puramente su base numerica.

Più core equivalgono a maggiori prestazioni, in quasi tutti i casi. C'è una ragione per cui la Nvidia RTX 2080 Ti, la scheda più potente che vende agli acquirenti tradizionali, ne ha 4.352 e la prossima migliore scheda, la RTX 2080 Super, ne ha solo 3.072.

Acquistare una scheda con meno core CUDA non significa che otterrai prestazioni sostanzialmente più deboli, ma maggiore è il numero di core, maggiori saranno le prestazioni complessive che vedrai. Guarda prima questa statistica per determinare quale carta potrebbe essere giusta per te.

VRAM

Proprio come ogni PC ha bisogno di memoria di sistema, ogni scheda grafica ha bisogno della propria memoria dedicata, tipicamente chiamata video ram (VRAM), anche se questo è un termine un po 'obsoleto che è stato riproposto per il suo uso moderno e colloquiale. Più comunemente, vedrai la memoria elencata in gigabyte di GDDR seguita da un numero, che indica la sua generazione. Le GPU recenti sono state vendute con quattro, sei, otto e 11 GB di GDDR6, sebbene esistano anche schede grafiche con GDRR5. Un altro tipo di memoria, chiamata memoria a larghezza di banda elevata (HBM, HBM2 o 2e), offre prestazioni più elevate a un costo e una resa termica maggiori.

La VRAM è una misura importante delle prestazioni di una scheda grafica, anche se in misura minore rispetto al numero di core. Influisce sulla quantità di informazioni che la carta può memorizzare nella cache pronte per l'elaborazione, il che la rende vitale per trame ad alta risoluzione e altri dettagli di gioco. Se prevedi di riprodurre impostazioni medie a 1080p, 4 GB di VRAM sono più che sufficienti.

Se vuoi giocare con texture a risoluzione più alta e risoluzioni più elevate, 8 GB di VRAM ti offrono molto più margine di manovra ed è molto più a prova di futuro, perfetto per quando i giochi per console di nuova generazione iniziano a fare il salto su PC verso la fine del 2020. Qualsiasi cosa oltre gli 8 GB è riservata alle schede di fascia alta ed è davvero necessaria solo se stai cercando di riprodurre o modificare video a 4K o risoluzioni superiori.

GPU e velocità di clock della memoria

L'altro pezzo nel puzzle delle prestazioni della GPU è la velocità di clock, sia dei core che della memoria. Questo è il numero di cicli di calcolo completi che la scheda può eseguire ogni secondo ed è qui che qualsiasi gap nel conteggio del core o della memoria può essere colmato, in alcuni casi in modo significativo. È anche il luogo in cui coloro che cercano di overcloccare la propria scheda grafica hanno il maggiore impatto.

La velocità di clock è generalmente elencata in due misure: Base Clock e Boost Clock. La prima è la velocità di clock più bassa alla quale la scheda dovrebbe funzionare, mentre il boost clock è quello a cui cercherà di funzionare quando è pesantemente tassata. Tuttavia, le richieste termiche e di potenza potrebbero non consentirgli di raggiungere quell'orologio spesso o per lunghi periodi. Per questo motivo, le schede AMD specificano anche un Game Clock, che è più rappresentativo della velocità di clock tipica che puoi aspettarti di raggiungere durante il gioco.

Un buon esempio di come la velocità di clock può fare la differenza è con RTX 2080 Super e 2080 Ti. Laddove il 2080 Ti ha quasi il 50% di core in più rispetto al 2080 Super, è solo il 10% -30% più lento, a seconda del gioco. Ciò è dovuto principalmente ai 300 MHz + maggiore velocità di clock: la maggior parte dei Supers 2080 ha oltre il 2080 Ti.

Anche una memoria più veloce aiuta. Le prestazioni della memoria riguardano la larghezza di banda, che viene calcolata combinando la velocità della memoria con la sua quantità totale. La GDDR6 più veloce del 2080 Super aiuta a migliorare la sua larghezza di banda complessiva oltre lo standard 2080 di oltre il 10% e colma in modo significativo il divario con la larghezza di banda del 2080 Ti. C'è un limite di utilità, tuttavia, con schede come AMD Radeon VII che offrono un'enorme larghezza di banda ma prestazioni di gioco inferiori rispetto a una scheda come la 2080 Ti.

Quando si tratta di acquistare una scheda grafica, le velocità di clock dovrebbero essere considerate principalmente dopo aver scelto un modello. Alcuni modelli di GPU sono dotati di overclock di fabbrica che possono aumentare le prestazioni di alcuni punti percentuali rispetto alla concorrenza. Se è presente un buon raffreddamento, può essere significativo.

Raffreddamento e potenza

Una carta è potente solo quanto il suo raffreddamento e l'assorbimento di potenza lo consentono. Se non mantieni una scheda entro temperature operative sicure, ridurrà la sua velocità di clock e ciò può significare prestazioni significativamente peggiori. Può anche portare a livelli di rumore più elevati poiché le ventole girano più velocemente per cercare di raffreddarlo. Sebbene i dissipatori variano notevolmente da scheda a scheda e da produttore a produttore, una buona regola pratica è che quelli con dissipatori più grandi e ventole più grandi tendono ad essere raffreddati meglio. Ciò significa che funzionano in modo più silenzioso e spesso più veloce.

Questo può anche aprire spazio per l'overclock, se ti interessa. Le soluzioni di raffreddamento aftermarket, come i dissipatori di calore più grandi e il raffreddamento ad acqua in casi estremi, possono rendere le schede ancora più silenziose e più fredde. Nota che è molto più complicato cambiare un dispositivo di raffreddamento su una GPU che su una CPU.

Se giochi con le cuffie, il raffreddamento a basso rumore potrebbe non essere un problema, ma è comunque qualcosa da considerare quando costruisci o acquisti il ​​tuo PC.

Per quanto riguarda la potenza, concentrati sul fatto che il tuo alimentatore abbia potenza sufficiente per supportare la tua nuova scheda. RealHardTechX ha un ottimo grafico per scoprirlo. Devi anche assicurarti che il tuo alimentatore abbia i cavi giusti per la scheda che intendi acquistare. Ci sono adattatori che possono fare il lavoro, ma non sono così stabili, e se devi usarne uno, è un buon segno che il tuo alimentatore non è all'altezza del compito.

Se hai bisogno di un nuovo alimentatore, questi sono i nostri preferiti.

Quanto dovresti spendere per una scheda grafica?

Considerato tutto il resto, il budget potrebbe essere il fattore più importante. Quanto dovresti effettivamente spendere per una GPU? Questo è diverso per tutti, dipende da come prevedi di usarlo e dal tuo budget. Detto questo, ecco alcune generalizzazioni:

  • Per i giochi entry-level, indipendenti e per i giochi meno recenti, la grafica integrata potrebbe essere sufficiente. Altrimenti, ovunque fino a $ 100 su una scheda grafica dedicata ti offriranno frame rate e impostazioni di dettaglio leggermente migliori.
  • Per giochi solidi a 60+ fps 1080p nei giochi eSport e nei vecchi giochi AAA, aspettati di spendere circa $ 150.
  • Per i moderni giochi AAA a 1080p o 1440p ovunque, probabilmente dovrai spendere più vicino a $ 250.
  • Oltre 60 fps a 1440p in qualsiasi gioco o ray tracing entry-level nei giochi di supporto ti costeranno da $ 300 a $ 400.
  • I giochi 4K, o il più estremo dei sistemi di gioco, possono costare quanto sei disposto a spendere, ma è probabile che tra $ 500 e $ 1.000.

E la grafica di bordo?

Sia Intel che AMD producono CPU che includono core grafici sullo stesso chip, in genere denominati processori grafici integrati (IGP) o grafica integrata. Sono molto più deboli delle schede grafiche dedicate e in genere forniscono prestazioni di livello base solo per giochi a bassa risoluzione e dettagli. Tuttavia, ce ne sono alcuni che sono migliori di altri. Tutta la nostra discussione sulla grafica si applica sia alle schede discrete che alla grafica integrata.

Molte CPU Intel dell'attuale generazione includono la grafica della serie UHD 600, che rende alcuni giochi di fascia bassa quasi riproducibili con impostazioni basse. Durante i nostri test, abbiamo riscontrato che l'UHD 620 è in grado di giocare a giochi come World of Warcraft e Battlefield 4 a impostazioni basse con una risoluzione di 768p, ma non ha superato i 60 fps e le prestazioni a 1080p erano significativamente inferiori, a malapena giocabili.

La grafica di undicesima generazione, che si trova sui processori Ice Lake di decima generazione di Intel, è molto più capace. Le CPU dotate di questa tecnologia sono in grado di riprodurre giochi come CS: GO con impostazioni inferiori a 1080p. I test di Anandtech hanno rilevato che una GPU con 64 unità di esecuzione a bordo del Core i7-1065G7 in un Dell XPS 13 gestiva oltre 43 fps in DotA 2 con impostazioni per appassionati a risoluzione 1080p. Lo abbiamo trovato un chip valido anche per giocare a Fortnite a 720p e 1080p.

La grafica Vega integrata di AMD è più paragonabile ai chip di 11a generazione di Ice Lake, con le varianti di fascia alta che offrono alcune capacità di gioco entry-level sorprendentemente capaci. Nel nostro test del ThinkPad E495 nel 2019, abbiamo trovato il Ryzen 7 3700U, con la sua grafica Vega 10, più che una corrispondenza per Half-Life 2 e Diablo 3 .

Per quanto passabili siano queste esperienze di gioco, tuttavia, troverai un'esperienza molto più ricca e fluida con supporto di dettagli più elevati e frame rate più elevati su una scheda grafica dedicata.