Demistifica l'audio domestico con la nostra guida all'acquisto di ricevitori A / V definitiva

Hai comprato il ricevitore che possiedi attualmente quando Game of Thrones era ancora solo una serie di libri? Di recente hai preso in mano una TV 4K e un lettore Blu-ray Ultra HD e ti sei reso conto che il tuo vecchio e fidato ricevitore A / V non è compatibile con esso? Stai finalmente realizzando l'home theater dei tuoi sogni? Se hai risposto sì a una di queste domande, prendere in mano un nuovo ricevitore è probabilmente un'idea eccellente.

Ecco la buona notizia: i ricevitori di oggi sono pieni di molta tecnologia avanzata e semplici funzioni interessanti che offrono un valore migliore che mai. Ecco la cattiva notizia: i ricevitori di oggi sono pieni di molte tecnologie e funzionalità avanzate, rendendo il processo di ricerca e acquisto potenzialmente più confuso che mai.

Non preoccuparti. Questa guida alla scelta di un ricevitore ti aggiornerà su alcuni dei termini più recenti, demistificherà alcune delle specifiche e dei numeri di valutazione che guarderai durante la ricerca, evidenzierà alcune delle funzionalità più recenti e spiegherà cosa guardare e ascolta quando fai l'audizione. Quando avrai finito di leggere questa guida, sarai armato delle informazioni necessarie per prendere una solida decisione di acquisto su un ricevitore che ti servirà bene per gli anni a venire. Iniziamo.

Dai un'occhiata alle nostre recensioni sui sintoamplificatori A / V per uno sguardo più approfondito a ciò che il mercato ha da offrire, oltre alle scelte per i migliori ricevitori A / V.

Stereo o surround?

Esistono due categorie di base di ricevitori: Stereo e A / V. Un ricevitore stereo è progettato per azionare due altoparlanti alla volta, a volte in più stanze. I ricevitori stereo di oggi saranno spesso dotati di funzionalità radio satellitare XM o Sirius e sintonizzatori radio HD, oltre ai tradizionali sintonizzatori AM / FM. Di solito offrono un ingresso fono e una sorta di integrazione per smartphone disponibile tramite Bluetooth o connessione USB e talvolta supportano l'audio ad alta risoluzione su quest'ultimo. Le uscite del subwoofer rimangono incoerenti sui ricevitori stereo, ma le cose stanno cambiando. Lo stesso vale per gli ingressi audio digitali: in passato sono stati rari, ma la tendenza verso la consegna di musica digitale ha fatto sì che i produttori di ricevitori includessero quasi sempre un qualche tipo di ingresso digitale.

I ricevitori A / V (audio / video) sono concepiti per funzionare come il cuore di un home theater. Si basano sul concetto di ricevitore stereo aggiungendo capacità audio surround, elaborazione audio digitale, elaborazione e commutazione video digitali, sistemi di configurazione automatica degli altoparlanti e, più comunemente, supporto audio e video di rete.

Dobbiamo notare che i ricevitori stereo sono molto meno popolari oggi di quanto non fossero in passato, ma possono essere perfetti per coloro il cui utilizzo principale sarà la musica stereo o per l'uso in stanze più piccole come uffici e camere da letto. Possono essere utilizzati anche per migliorare l'esperienza TV, ma non aspettarti che un ricevitore stereo svolga il compito di coordinare diverse sorgenti (decoder via cavo o satellitare, Blu-Ray, DVR, console di gioco, ecc.) Con la tua TV. Più facile.

Per la maggior parte, concentreremo la nostra discussione su come scegliere un ricevitore A / V, ma tieni presente che molte delle caratteristiche che indicano la qualità del prodotto si applicano a entrambi.

Specifiche: utili o fuorvianti?

I ricevitori A / V di oggi, anche i modelli economici, sono pieni fino all'orlo di tutti i tipi di campane e fischietti. Ma a cosa servono le funzionalità fantasiose se il ricevitore non suona bene, giusto? Con così tante marche e modelli sul mercato, è necessario eliminare immediatamente le unità cattive. Altrimenti, potresti impazzire cercando di tenerli tutti dritti. Per ordinare la tua lista ristretta, puoi iniziare guardando alcune specifiche del prodotto (specifiche) per avere un'idea di ciò che fai e non vuoi passare il tuo tempo a fare audizioni. Le specifiche, tuttavia, possono essere altamente sospette, come vedrai.

La triste verità è che le specifiche del produttore non sono indicative di qualità come una volta.

La triste verità è che le specifiche del produttore non sono indicative della qualità del prodotto come una volta. Molte delle aziende che producono ricevitori hanno capito come "cucinare i libri" per rendere i loro prodotti attraenti, anche se si trovano in fondo alla linea di prodotti. Mentre i marchi di fascia alta non tendono a dilettarsi in questo gioco, la maggior parte dei marchi famosi lo fa in una certa misura. Ad esempio: hai notato che quasi tutto spinge a 100 watt per canale in questi giorni?

Tuttavia, è possibile leggere tra le righe e avere un'idea migliore se un dato ricevitore merita un'ulteriore indagine o se deve essere tagliato immediatamente dalla lista dei contendenti. Ecco la nostra spiegazione di alcune specifiche cruciali e indizi su cosa cercare.

Energia

presa di corrente Jeff Presnail / Getty Images Jeff Presnail / Getty Images

È qui che avviene la maggior parte dell'inganno. I produttori sanno che gli acquirenti sono alla ricerca di grandi numeri, poiché si presume comunemente che più watt significhino più potenza e, quindi, un suono migliore. Quindi, hanno escogitato modi per ottenere i numeri che sembrano buoni per gli acquirenti rendendo i test meno stressanti. Se il test è semplicissimo, tutti possono ottenere un "A", giusto?

Fortunatamente, la FTC impone di divulgare le condizioni dei test. Quindi, con un po 'di know-how, è possibile differenziare un valore di potenza legittimo da uno che è stato eluso. La chiave è guardare a quelle rivelazioni sulle condizioni di test.

RMS : la potenza deve essere espressa come RMS e non come potenza di picco. La potenza di picco potrebbe significare che il ricevitore emette X watt per ben meno di un secondo. RMS (root mean squared) si riferisce alla potenza continua che può essere sostenuta per lunghi periodi di tempo ed è un'indicazione più rivelatrice delle capacità di potenza.

Tutti i canali pilotati : un ricevitore di qualità inferiore potrebbe pretendere di emettere 100 watt per canale (WPC) in modalità stereo, ma la valutazione diminuirà notevolmente (80 WPC o meno) in modalità surround. Ciò indica che la potenza di un amplificatore viene suddivisa tra diversi altoparlanti e ciò di solito si traduce in una scarsa disponibilità di potenza quando ne hai più bisogno. Cerca invece l'istruzione "tutti i canali pilotati", che indica che l'amplificazione è uguale a tutti i canali del ricevitore.

Larghezza di banda : una potenza nominale elevata potrebbe essere stata raggiunta anche pilotando una singola frequenza per un breve periodo di tempo. Se vedi 100 x 5 (@ 1kHz), questo è un segno che i valori di potenza del ricevitore sono stati raggiunti in condizioni di basso stress e il punteggio sulla carta è molto più alto di quello che il ricevitore può ottenere nel mondo reale. Cercare (@ 20Hz-20kHz) come un'indicazione che il ricevitore è stato valutato durante la trasmissione di un segnale audio a gamma completa per assicurarsi che la valutazione sia accurata.

Impedenza : l'impedenza è una misura della resistenza elettrica. La maggior parte (ma sicuramente non tutti) i diffusori home audio hanno un'impedenza da 6 a 8 ohm. I produttori sanno che è così, quindi dovrebbero pubblicare i valori di potenza stabiliti durante la guida di un carico di 8 ohm. Tuttavia, poiché i valori di potenza possono raddoppiare se stabiliti utilizzando un carico di impedenza inferiore, alcuni produttori di ricevitori lo useranno per migliorare i loro valori di potenza. Ironia della sorte, questi ricevitori non sono neanche lontanamente in grado di pilotare un altoparlante da 4 ohm nel mondo reale. In effetti, provare a farlo probabilmente provocherà danni agli altoparlanti e al ricevitore. In conclusione, se vedi una potenza nominale di 4 ohm, dovrebbe esserci anche una valutazione di 8 ohm proprio accanto ad essa.

Ancora più importante: se vedi uno qualsiasi dei segnali di avvertimento di un errore di valutazione del wattaggio, ti consigliamo di passare ad altre opzioni, poiché è probabile che anche altre rivelazioni siano meno che schiette.

Distorsione armonica totale (THD)

Sebbene i valori di potenza siano un indicatore prezioso delle capacità di un ricevitore, non raccontano l'intera storia della sua qualità del suono. La valutazione THD può aiutare a completare l'immagine poiché descrive quanto il segnale audio rimane fedele all'originale mentre il ricevitore lo amplifica. THD inferiore allo 0,1 percento è considerato non udibile e 0,08 percento o inferiore è sicuramente molto buono. D'altra parte, se vedi qualcosa di superiore allo 0,1 percento, puoi scommettere che i valori di wattaggio sono eccessivi. In tal caso, stai alla larga.

Elaborazione (scelta di un DAC)

DAC

Finora ci siamo occupati dell'identificazione dell'amplificazione di qualità in un ricevitore. Ora, dobbiamo guardare il segnale che il ricevitore amplierà. Come puoi immaginare, se il segnale che riceve il ricevitore è scarso, anche il suono risultante sarà scarso, non importa quanto sia buono l'amplificatore in un ricevitore.

DAC sta per convertitore digitale-analogico. Come suggerisce il nome, prende il segnale digitale da Blu-ray, DVD, console di gioco, DVR o da quello che hai e lo converte in analogico in modo che possa essere amplificato. Migliore è il DAC, migliore è il suono. Allora come fai a sapere se un ricevitore utilizza DAC di qualità?

La maggior parte dei produttori di ricevitori non si preoccuperà di rivelare il tipo di DAC nei loro prodotti a meno che non sia abbastanza buono per cominciare. Se attirano l'attenzione sul produttore del DAC (sia esso Burr Brown, ESS, SHARC o altro) ci sono buone probabilità che sia un DAC di qualità.

Il fatto che il nome del DAC non sia elencato nella guida alle specifiche non significa che il pezzo sia di scarsa qualità, però. Puoi semplicemente usare la sua inclusione come un'indicazione che il ricevitore è un po 'più avanti rispetto alla concorrenza a prezzo simile.

The Matching Game: far suonare bene il ricevitore e gli altoparlanti

Per ottenere un suono eccezionale dal tuo sistema, è necessario abbinare le esigenze dei tuoi altoparlanti con le capacità del tuo ricevitore. Ora che sai come identificare cosa può fare un ricevitore in termini di potenza ed elaborazione, considera di cosa hanno bisogno i tuoi altoparlanti per suonare al meglio. Per fare ciò, dovremo esaminare alcune specifiche degli altoparlanti.

Impedenza : come accennato in precedenza, l'impedenza dei tuoi altoparlanti è il livello di resistenza che viene dato al segnale del tuo ricevitore. Un valore di impedenza di 8 ohm è piuttosto tipico e gli altoparlanti con questa impedenza funzionano bene con una gamma molto ampia di ricevitori. Una volta che quel numero inizia a diminuire, però, avrai bisogno di una potenza sempre più stabile. Ad esempio, gli altoparlanti da 4 ohm sono difficili da pilotare e richiedono un amplificatore con più grinta.

 In generale, più bassi richiedi dai tuoi altoparlanti, maggiore sarà la potenza necessaria per alimentarli.

Sensibilità / SPL : la sensibilità degli altoparlanti si riferisce a quanto forte suonano per un dato watt di potenza. L'SPL (livello di pressione sonora) risultante viene annotato in termini di dB (decibel). Un altoparlante con bassa sensibilità avrà bisogno di più potenza per farlo suonare forte come un altoparlante con alta sensibilità. Generalmente, la maggior parte degli altoparlanti vive tra 85 dB e 95 dB per watt, con alcune eccezioni su entrambe le estremità dello spettro. Se i tuoi altoparlanti vivono nella fascia bassa, pianifica un ricevitore più potente per farli funzionare al meglio. Tieni presente che la sensibilità non è un'indicazione della qualità del suono. Significa solo che può suonare più forte con meno potenza.

Larghezza di banda : in generale, più bassi richiedi dai tuoi altoparlanti, maggiore sarà la potenza necessaria per alimentarli. L'introduzione del subwoofer autoalimentato ha sollevato molte responsabilità dal ricevitore. I sistemi che utilizzano uno scaffale più piccolo o altoparlanti satellitari e lasciano il compito di scuotere la terra al subwoofer richiedono un po 'meno energia dal ricevitore. Coloro che utilizzano altoparlanti full-range che producono molti bassi avranno probabilmente bisogno di più potenza. Ci sono delle eccezioni, però. Gli altoparlanti altamente sensibili tendono a emettere molti bassi con meno potenza. Un motivo in più per guardare alla sensibilità dei tuoi altoparlanti.

Per ulteriori informazioni sulla scelta degli altoparlanti, consulta la nostra guida all'acquisto degli altoparlanti qui.

Supporto del suono surround

sistema audio surround km406 / Getty Images km406 / Getty Images

5.1, 7.1, 7.2, 9.1, 11.2… Sebbene sia scontato che qualsiasi sintoamplificatore A / V supporterà un qualche tipo di suono surround, i formati audio surround che può gestire sono ancora una considerazione importante per gli acquirenti del ricevitore. Le opzioni di suono surround erano già numerose e sono progredite notevolmente negli ultimi anni con l'aggiunta del suono surround basato su oggetti come Dolby Atmos, DTS: X e Auro-3D, il che significa che l'argomento è ... beh ... coinvolto. Talmente coinvolto, infatti, che abbiamo scritto una guida a parte ad esso dedicata, che è pubblicata qui.

Sistemi di auto-calibrazione

La maggior parte dei ricevitori di livello medio-alto viene fornita con una forma o l'altra di uno strumento di configurazione automatica per la configurazione e la calibrazione degli altoparlanti. Sebbene ammettiamo che questi strumenti possano essere molto utili per coloro che sono intimiditi dal menu utente del loro ricevitore, sosteniamo che eseguono un secondo lontano da una calibrazione manuale. Se la configurazione automatica ti piace, assicurati di leggere quali sistemi funzionano bene e quali no. In ogni caso, ti consigliamo di consultare la nostra guida alla calibrazione dell'home theater in modo che tu possa fare il lavoro da solo e farlo meglio.

Connettività: comodità e protezione per il futuro

Con alcune delle cose più tecniche trattate, iniziamo a scavare nelle caratteristiche e nelle funzioni che rendono un ricevitore A / V così divertente e conveniente. Inizieremo con i dettagli, altrimenti noti come connettività.

HDMI : HDMI è una soluzione A / V con un cavo. Può trasmettere immagini e suoni ad alta definizione tra i dispositivi senza la necessità di un disordine di cavi. Ovviamente, con lo sviluppo dell'HDMI negli ultimi anni, sono emerse diverse versioni. HDMI 2.0a è l'ultima versione e supporta 4K Ultra HD e High Dynamic Range (HDR), nonché tecnologie precedenti come video 3D, Audio Return Channel (ARC) ed Ethernet su HDMI. Ti consigliamo di scegliere un ricevitore che abbia un paio di ingressi HDMI in più rispetto a quello di cui hai bisogno attualmente in modo da avere spazio per espandere il tuo sistema.

Conversione video (nota anche come transcodifica) : la conversione video consente di collegare una serie di segnali video compositi e componenti analogici e di convertirli tutti in un segnale digitale che può essere emesso tramite un singolo cavo HDMI. Il vantaggio qui è che puoi collegare praticamente qualsiasi cosa al tuo ricevitore e inviare un solo cavo alla tua TV. Questo è un hub di controllo!

Upscaling video: l' upscaling porta il processo un po 'oltre. L'upscaling richiederà un segnale a risoluzione inferiore e lo "upscaling" a una risoluzione più alta in modo che abbia un aspetto migliore sul tuo HDTV. Il segnale risultante non farà magicamente l'aspetto delle sorgenti HD come 4K, ma avrà un aspetto notevolmente migliore rispetto a quando non viene elaborato. Naturalmente, la qualità dell'upscaling è direttamente correlata alla qualità del chip di elaborazione che fa il lavoro (proprio come il DAC menzionato sopra). Se l'upscaling sarà importante per te, controlla cosa hanno da dire i revisori su quanto è buono l'upscaling video in un dato ricevitore.

Pass-Through HDMI Standby : questa è una caratteristica intelligente che viene spesso trascurata, ma molto utile. I ricevitori che offrono il pass-through standby invieranno qualsiasi segnale HDMI collegato al televisore anche se è spento. In questo modo, puoi comunque guardare la TV da sorgenti collegate senza che il ricevitore sia necessariamente acceso o che il suono provenga dal tuo sistema di altoparlanti.

Canale di ritorno audio : in un sistema tipico, il ricevitore invia le informazioni "a monte" al televisore, fornendogli informazioni sull'immagine e sul suono. Occasionalmente, tuttavia, potresti voler inviare informazioni audio dalla TV "a valle" al ricevitore. Supponiamo che stavi guardando la TV HD locale o qualcosa delle app Internet della tua TV; ARC consente al segnale audio della TV di essere inviato al ricevitore in modo che possa essere elaborato e riprodotto tramite il sistema audio.

Ethernet : una connessione Ethernet consente di aggiornare facilmente il firmware del ricevitore ed è la connessione principale per l'accesso alla radio Internet e ai contenuti sulla rete domestica. (Vedere DLNA nella sezione successiva.)

Wi-Fi : gli adattatori Wi-Fi integrati per l'accesso a Internet e ad altri contenuti multimediali di rete sono aggiunte abbastanza nuove ai ricevitori, ma stanno rapidamente diventando un luogo comune. La configurazione del Wi-Fi sul ricevitore potrebbe non essere sempre il processo più semplice, ma spesso è meglio provare a configurare i cavi dal router. Detto questo, non offre quasi mai la stessa stabilità di una connessione Ethernet.

Bluetooth: sebbene inizialmente abbia guadagnato popolarità nel mondo delle cuffie e degli altoparlanti portatili, questa è un'altra tecnologia che sta diventando così comune che quasi ci si aspetta nei ricevitori. La qualità del suono non sarà buona come quella che puoi ottenere tramite Wi-Fi, ma se un amico vuole riprodurre alcune canzoni dal proprio telefono, questo è il modo più semplice per farlo.

USB : sempre più ricevitori includono porte USB. Alcuni di questi sono progettati semplicemente per visualizzare immagini, riprodurre musica o guardare video da unità flash. Altri sono progettati per funzionare anche con iPod e iPhone.

Contenuto : cosa puoi guardare e ascoltare.

DLNA : sta per Digital Living Network Alliance ed è una configurazione standard per semplificare la condivisione di immagini, musica e video tra dispositivi digitali. Stiamo vedendo sempre più TV, lettori Blu-ray e ricevitori certificati DLNA ora. La funzione consente l'accesso ai file digitali su qualsiasi computer nella rete domestica (a condizione che la condivisione sia attivata). Un avvertimento, però. Nella nostra esperienza, più grande è la tua libreria, più lenti tendono a funzionare molti dispositivi DLNA e l'interfaccia utente incorporata nel ricevitore ha molto a che fare con la facilità di accesso ai media di rete. È un'ottima idea, ma un po 'goffa in questo momento.

Apple Airplay : i ricevitori dotati di AirPlay di Apple possono ora riprodurre film, musica, foto e video da qualsiasi dispositivo dotato di Airplay o da iTunes su una rete. Suona meglio della maggior parte delle funzionalità di streaming musicale basate su Bluetooth che abbiamo sentito ed è molto facile da usare. AirPlay è ora incluso su nuovi modelli di fascia alta di alcune marche di ricevitori ed è disponibile come aggiornamento per una manciata di ricevitori dell'anno scorso.

Radio Internet : sono disponibili migliaia di stazioni radio Internet e la maggior parte dei ricevitori abilitati alla rete ti consentirà di accedervi. La maggior parte delle radio Internet suona piuttosto scadente, ma l'enorme immensità dei contenuti è sbalorditiva e occasionalmente trovi una stazione ad alto bitrate con una qualità audio decente. La radio su Internet può anche essere utile per sintonizzare stazioni al di fuori del raggio di ricezione della trasmissione.

Radio HD : la radio HD elimina l'elettricità statica e consente l'accesso a stazioni aggiuntive trasmesse dai tuoi canali preferiti. Sembra un po 'lento a prendere piede, ma la qualità del suono è superiore a quella FM nella maggior parte dei casi. I ricevitori che supportano la radio HD di solito hanno i sintonizzatori integrati. Non è necessario alcun abbonamento.

Radio satellitare : il supporto Sirius / XM può essere trovato su molti ricevitori oggi. Tuttavia, il sintonizzatore necessario per ricevere questo servizio non è sempre integrato. Se si desidera il supporto per la radio satellitare, assicurarsi che il ricevitore che si sta considerando abbia il sintonizzatore integrato o prepararsi ad acquistare un sintonizzatore separato. È richiesto l'abbonamento al servizio Sirius / XM.

USB per musica / video / immagini : se non sei connesso alla rete, puoi comunque caricare una chiavetta USB piena di musica, film e immagini da utilizzare con un ricevitore dotato di ingressi USB. Un ingresso USB può anche essere certificato per funzionare con i dispositivi mobili, eliminando così la necessità di docking station, che stanno diventando sempre meno comuni.

Distribuzione: servire altre stanze

Logo frontale della recensione di Sonos One Dan Baker / Tendenze digitali Dan Baker / Tendenze digitali

Audio / video multiroom : molti ricevitori offrono supporto per l'invio di segnali audio amplificati e talvolta anche video ad altre stanze della casa. Questo può essere ottimo per allestire sale giochi, aree esterne, camere da letto o persino la cucina con il suono. La maggior parte dei ricevitori consente l'ascolto di una sorgente nella stanza principale e di una sorgente separata nelle altre. Tuttavia, non è sempre chiaro se il ricevitore riprodurrà una sorgente digitale nella seconda o terza stanza. Questo è qualcosa che devi esaminare, perché richiedere una sorgente analogica per la zona 2 e 3 significa far passare cavi aggiuntivi ai tuoi componenti, e questo non è sempre qualcosa a cui gli autoinstallanti sono interessati. C'è un altro avvertimento sul supporto multi-zona ...

Impatto sulla disponibilità dei canali surround : molti ricevitori rendono "assegnabili" uno o più dei loro canali surround per inviare altrove il suono amplificato. Ciò significa che potresti dover fare a meno di un paio di altoparlanti surround se desideri eseguire l'audio in un'altra stanza.

Telecomando Zona 2 : se l'audio distribuito è in cima alla lista delle priorità, controlla se il ricevitore che stai considerando offre un telecomando per le zone extra. Avere a disposizione il telecomando aggiuntivo rende il controllo del volume e della sorgente molto più semplice che armeggiare con il telecomando della stanza principale.

Audio multiroom wireless: mentre Sonos ha inizialmente reso questo popolare con i propri altoparlanti autonomi, il multiroom wireless sta rapidamente diventando una caratteristica distintiva dei ricevitori di alcune marche. L'unico problema è la compatibilità: Denon utilizza il proprio HEOS, mentre Yamaha utilizza MusicCast e altri utilizzano lo standard DTS Play-Fi. Se possiedi già prodotti che utilizzano una di queste tecnologie, la scelta è abbastanza semplice, ma se non lo fai e il multiroom wireless è importante per te, alcune ricerche saranno utili.

Audizioni

Ora che hai le informazioni necessarie per assemblare un breve elenco di ricevitori, ti consigliamo di ascoltarli per decidere quale suona e suona meglio per te. Ecco i nostri suggerimenti per un processo di audizione di successo:

Audizione presso un rivenditore : sebbene consigliamo sempre di fare l'audizione finale a casa, potresti voler ascoltare alcuni ricevitori nei negozi al dettaglio. Va bene, ma tieni presente che un'audizione in negozio di un destinatario può dirti solo così tanto. La maggior parte degli showroom è stata progettata per un suono eccezionale, utilizzando pannelli fonoassorbenti, posizionamento preciso di altoparlanti e sedie e circuiti di alimentazione dedicati. È probabile che la tua configurazione a casa non sia mai così raffinata. Quindi, pensa di concentrarti sulle differenze che senti tra i ricevitori e un po 'meno sulla qualità complessiva del suono.

Assicurati che la persona che ti dà la demo utilizzi gli stessi altoparlanti con ogni ricevitore che ascolti.

Usa gli stessi altoparlanti con ogni ricevitore. Diversi altoparlanti hanno caratteristiche sonore diverse, quindi assicurati che la persona che ti dà la demo utilizzi gli stessi altoparlanti con ogni ricevitore che ascolti.

Scegli altoparlanti simili ai tuoi per darti un'idea più precisa di come potrebbe suonare il ricevitore con gli altoparlanti che hai a casa. Se possiedi altoparlanti da scaffale con tweeter a cupola morbida, prova ad ascoltare il tuo ricevitore con qualcosa di simile. Allo stesso modo, coloro che possiedono torri a due vie con tweeter a cupola metallica dovrebbero trovare qualcosa di simile nello showroom se possono.

Per ulteriori preziosi suggerimenti sull'audizione, consultare la sezione sull'audizione della nostra guida all'acquisto degli altoparlanti.

Importanza della politica di restituzione : come abbiamo detto prima, l'audizione più importante è quella che si svolge a casa tua, nella tua sala multimediale, con i tuoi altoparlanti, seduti sulla tua sedia o divano. Ci sono un sacco di variabili in gioco nella tua stanza che non puoi duplicare altrove. Quindi, assicurati di poter portare il ricevitore a casa e fare un buon giro di prova assicurandoti che il rivenditore da cui acquisti abbia una solida politica di restituzione / cambio.

Una volta stabilito il ricevitore e effettuato l'acquisto, potrebbe essere necessario un piccolo aiuto per configurarlo e calibrarlo. Per questo, ti invitiamo a consultare la nostra guida alla configurazione del ricevitore seguita dalla nostra guida alla calibrazione dell'home theater. Buon ascolto!