Come clonare un disco rigido su MacOS e Windows

I nostri dischi rigidi contengono tanti file preziosi come foto di famiglia, compiti a casa, arte digitale, rapporti di lavoro e altro ancora. Perdere un computer o riscontrare un problema tecnico può farti perdere ore di lavoro e ricordi inestimabili e, a seconda del danno, il software di recupero dati potrebbe non essere utile. La clonazione del disco rigido è un modo semplice per preservare i file essenziali.

È possibile creare copie di tutti i file e clonare il sistema operativo, il software e altro per ripristinare completamente il computer. Ecco i passaggi da seguire per clonare un disco rigido su Windows 10 o MacOS.

Come clonare un disco rigido su Windows 10

Passaggio 1: scarica Macrium Reflect 7 Free Edition

Prendi Macrium Reflect 7 dal sito ufficiale. Sebbene ci siano molte fantastiche applicazioni di clonazione che puoi prendere, questa è la nostra preferita al momento. Ha tutto il necessario per clonare un disco per la casa o per lavoro e non ti costa altro che tempo. Scaricherai un downloader autonomo dal server di Macrium in modo da non installare software compromesso, che fornisce maggiore sicurezza, ma il ritardo può essere frustrante. Una volta che l'installer è sul tuo PC, individualo e installalo come qualsiasi altro programma desktop.

Passaggio 2: prepara le unità

La tua fonte è l'unità che vuoi clonare. La tua destinazione è l'unità in cui risiederà il clone. Assicurati che entrambi siano collegati al tuo PC e riconosciuti dal sistema. Puoi collegarli internamente o esternamente o un mix di entrambi. Ad esempio, se esegui il backup dell'unità di un laptop, l'unità di destinazione  si connetterà tramite un adattatore USB esterno.

Apri Macrium Reflect 7. La pagina di destinazione mostra una raccolta di tutte le unità collegate al tuo PC e le rispettive partizioni. Assicurati che Reflect 7 elenchi entrambe le unità.

Ora è anche un buon momento per assicurarsi che l'unità di destinazione abbia spazio sufficiente. Richiede più spazio libero rispetto all'unità di origine per ricevere tutte le nuove informazioni. In caso contrario, puoi utilizzare gli strumenti di pulizia nativi in ​​Windows o quelli forniti da sviluppatori di terze parti.

Puoi saperne di più su come liberare spazio di sistema con la nostra guida Come pulire il tuo disco rigido gonfio in Windows 10.

Passaggio 3: gestisci le partizioni

Per avviare il processo di clonazione, selezionare l'unità di origine e quindi fare clic sul  collegamento blu Clona questo disco elencato sotto l'unità nella finestra principale.

Una nuova finestra richiede di selezionare un disco di destinazione. Fai clic sull'area che dice Seleziona un disco su cui clonare e seleziona la tua destinazione in un elenco di unità che appaiono in un'altra finestra pop-up.

Va notato che Reflect 7 cancellerà tutti i dati esistenti sull'unità di destinazione come parte del processo di clonazione, quindi assicurati di eseguire il backup di tutte le informazioni prima di procedere ulteriormente.

È possibile eliminare manualmente le partizioni esistenti, ma non è necessario. Se sull'unità di origine sono presenti partizioni che non si desidera copiare, deselezionarle utilizzando le caselle pertinenti. Quando sei pronto, fai clic sul collegamento Copia partizioni selezionate .

In alternativa, puoi trascinare e rilasciare partizioni specifiche che desideri clonare sulla nuova unità. Se non sei sicuro, clona tutte le partizioni e trova ciò che non ti serve in seguito.

Se stai passando a un'unità più grande, aumenta le dimensioni della partizione principale per sfruttare lo spazio aggiuntivo. Basta selezionare la partizione più grande sull'unità di origine (di solito C :) e selezionare Proprietà partizione clonata . Nella schermata successiva, seleziona la casella che dice Dimensioni massime e quindi fai clic su OK.

Passaggio 4: avvia il processo di clonazione

Una volta che sei pronto per iniziare, ricontrolla tutto ancora una volta: non fa mai male. Quando sei doppiamente sicuro, seleziona Fine e poi OK per avviare il processo di clonazione. A seconda delle dimensioni, della velocità e dell'utilizzo delle unità, questo processo può richiedere del tempo.

Al termine, la nuova unità dovrebbe essere funzionale come quella vecchia.

Come clonare il tuo disco rigido su MacOS

La clonazione di un disco rigido su MacOS è un po 'più semplice di Windows perché puoi utilizzare il suo strumento Utility Disco integrato per eseguire la stessa funzione. Ci sono molte alternative di terze parti, tuttavia, come il popolare Carbon Copy Cloner, ma Utility Disco fa il suo lavoro. Non hai bisogno dell'ultima versione di MacOS Mojave, ma non è mai una cattiva idea mantenere il tuo Mac aggiornato.

Passaggio 1: avvio su un volume diverso

L'unico svantaggio di Utility Disco rispetto ad alcuni strumenti di terze parti è che smonta tutte le unità per accelerare il processo di copia. Ciò significa che non è possibile eseguire un clone di unità dal volume attualmente avviato. Avrai bisogno di avviare da un'altra unità o volume con un'installazione di MacOS funzionante o utilizzare il volume Recovery HD.

Puoi accedere al volume Recovery HD riavviando il tuo Mac tenendo premuti contemporaneamente i tasti CMD + R.

Passaggio 2: prepara le unità

La tua fonte è l'unità che vuoi clonare. La tua destinazione  è l'unità in cui risiederà il clone. Assicurati che entrambi siano collegati al tuo PC e riconosciuti dal sistema. Puoi collegarli internamente o esternamente o un mix di entrambi.

Una volta caricato MacOS Recovery, fai clic sull'opzione Utility Disco elencata nella finestra a comparsa Utility M acOS , seguita da Continua .

Nella schermata successiva, dovresti vedere le unità di origine e di destinazione elencate a sinistra. Se non vedi tutte le unità connesse, seleziona Visualizza nell'angolo in alto a sinistra, seguito da Mostra tutti i dispositivi  nel menu a discesa.

Passaggio 3: seleziona le unità

Seleziona l'unità di destinazione dai volumi elencati a sinistra. Questo è il volume che riceverà i dati clonati.

Va notato che Reflect 7 cancellerà tutti i dati esistenti sull'unità di destinazione come parte del processo di clonazione, quindi assicurati di eseguire il backup di tutte le informazioni prima di procedere ulteriormente.

Quando sei pronto, fai clic sul  pulsante Ripristina freccia circolare situato sulla barra degli strumenti. Nella seguente finestra pop-up, seleziona la  barra Ripristina da e scegli l'unità di origine.

Passaggio 4: avvia il processo di clonazione

Prima di iniziare, assicurarsi di aver selezionato correttamente l'unità di destinazione finale e l'unità di origine corrette. Assicurarsi che non siano nelle posizioni invertite. 

Dopo aver confermato i dettagli di cui sopra, seleziona il pulsante Ripristina. Questa azione avvierà il processo di clonazione, portando avanti le cose. A seconda delle dimensioni e della velocità dell'unità, potrebbe essere necessario lasciarla funzionare e attendere un po '. 

Una volta completato, dovresti essere pronto, proprio come lo eri prima.