Quanto sono accurati i tracker fitness? Abbiamo chiesto a un esperto

Possiamo tutti usare un piccolo aiuto per restare in forma. L'esercizio del crowbarring in vite frenetiche può essere difficile ed è spesso la prima cosa che viene buttata via quando succede qualcosa. I migliori fitness tracker ci forniscono promemoria amichevoli per alzarci e uscire; tengono traccia dei passi, misurano la nostra frequenza cardiaca, stimano le calorie bruciate e ci danno una lettura generale di quanto siamo attivi.

Non c'è da stupirsi, quindi, che milioni di persone indossino una sorta di dispositivo di tracciamento del fitness ogni giorno e che il mercato mondiale valga miliardi. Ma quanto sono precisi i fitness tracker?

"La risposta breve è: dipende", ha detto a Digital Trends Lisa Cadmus-Bertram, assistente professore di Kinesiologia ed Epidemiologia presso l'Università del Wisconsin-Madison. “La risposta lunga è che sono sufficientemente accurati da essere utili per la maggior parte delle persone per la maggior parte degli scopi. Ma varia anche in base a ciò che stai cercando di misurare. "

Quasi tutti i fitness tracker contano i tuoi passi e la distanza percorsa ed è sempre più comune misurare la frequenza cardiaca. Generalmente forniscono anche una stima del dispendio energetico o delle calorie bruciate e possono stimare la qualità del sonno. Troverai la maggior parte delle stesse funzionalità che puoi aspettarti di trovare nei fitness tracker dedicati anche in tutti i migliori smartwatch.

Conteggio dei passaggi

La parte superficiale del monitoraggio della forma fisica è un semplice conteggio dei passi. L'obiettivo di 10.000 passi al giorno può essere arbitrario, ma non c'è dubbio che più attività sia meglio per te e fornisce un bel numero preciso per le persone a cui sparare. La domanda è: puoi fidarti del tuo fitness tracker per misurare accuratamente i tuoi progressi?

"La misurazione dei gradini tende ad essere piuttosto accurata", afferma Cadmus-Betram. "Con due avvertenze principali: le persone che si muovono molto lentamente o hanno andature insolite in genere scoprono che i loro passi sono sottostimati, a volte di parecchio e questo è vero anche con i pedometri di livello di ricerca".

Per la maggior parte delle persone i conteggi sono abbastanza buoni, ma controlla il conteggio dei passi su due diversi fitness tracker o confrontalo con la stima del tuo smartphone e vedrai le differenze. Il conteggio dei passi potrebbe essere stato più accurato con i primi dispositivi a clip progettati per essere indossati sull'anca.

"L'anca è davvero il posto migliore per misurare i passi e anche la maggior parte dei tipi di attività fisica", afferma Cadmus-Betram. "Uno smartphone indossato nella tasca dei pantaloni dovrebbe essere in grado di calcolare i passi in modo molto accurato."

"In qualsiasi momento il tuo tracker potrebbe essere di 20 battiti troppo alto o basso."

I dispositivi indossati dal polso registreranno inevitabilmente molti movimenti estranei che hanno poco a che fare con l'attività fisica. Anche se indossi il tuo braccialetto fitness sul polso non dominante, che è la raccomandazione, registrerà tutti i movimenti della tua mano.

Il tuo smartphone potrebbe essere più preciso nel conteggio dei passaggi, ma non è un'ottima alternativa nel mondo reale. Considera che il tuo telefono non è sempre nella tasca dei pantaloni; nessuno vuole un telefono in tasca quando si allena; e comunque molti vestiti femminili non hanno tasche.

I produttori si sono allontanati dai tracker a clip perché le persone avrebbero perso i dispositivi, si sarebbero dimenticati di attaccarli o li avrebbero spediti accidentalmente attraverso il bucato apposto su pezzi di abbigliamento da allenamento sudato. Ma il passaggio ai tracker indossati al polso ha anche aperto la porta ai sensori di frequenza cardiaca.

"Avere questi flussi di dati multipli gli consente di combinare i dati sulla frequenza cardiaca con i dati di movimento per cercare di ottenere una previsione migliore", spiega Cadmus-Bertram. "Il che aiuta molto: il telefono non ha questi flussi di dati aggiuntivi".

Misurazione della frequenza cardiaca

Prendere un fitness tracker o uno smartwatch con un sensore di frequenza cardiaca è molto più facile ed economico oggi di quanto non lo fosse in passato, ma quanto sono precisi questi sensori?

"I dispositivi che misurano la frequenza cardiaca tendono ad essere abbastanza bravi a misurare la frequenza cardiaca a riposo, ma hanno molta più variabilità quando si misura la frequenza cardiaca durante l'esercizio", afferma Cadmus-Bertram.

"Il problema è che davvero non può sapere certe cose sul tuo corpo."

I fitness tracker possono essere abbastanza fuori passo con la tua frequenza cardiaca effettiva quando ti alleni. Quando sudi, spesso non riescono a registrare completamente la tua frequenza cardiaca. Ci sono stati diversi studi diversi che mostrano che i fitness tracker e gli smartwatch sono abbastanza bravi a misurare la frequenza cardiaca a riposo o durante il recupero, ma diventano meno precisi con l'aumentare dell'intensità dell'esercizio.

"In qualsiasi momento il tuo tracker potrebbe essere di 20 battiti troppo alto o basso", suggerisce Cadmus-Bertram. "Ma anche se non sarà necessariamente preciso per nessuno di quei momenti specifici, perché sta ugualmente cadendo al di sopra e al di sotto della verità - non sta costantemente sovrastimando o sottostimando - se guardi il tuo tasso medio su un periodo più lungo sarà piuttosto accurato."

La questione di quanto accurato sia sufficientemente accurato dipende da cosa lo stai usando e da cosa ti aspetti. La funzionalità ECG nell'ultimo Apple Watch non è così precisa come l'ECG a 12 derivazioni che potrebbero fare in una clinica o in ospedale, ma può comunque essere utile per avvisare potenzialmente le persone dei problemi e incoraggiarle a indagare ulteriormente.

Fitbit Charge 3 faccia Brenda Stolyar / Tendenze digitali

Se stai correndo una maratona o ti stai allenando seriamente per un evento, la variabilità del sensore di frequenza cardiaca in un tipico fitness tracker potrebbe essere troppo alta per renderlo davvero utile. In tal caso, una fascia toracica sarà molto più precisa di un tracker indossato al polso. Ma per la maggior parte delle persone che cercano di avere un'idea generale della propria frequenza cardiaca, i fitness tracker sono probabilmente abbastanza precisi.

Qualcosa con cui i fitness tracker fanno davvero fatica, però, è misurare il dispendio energetico.

Calorie brucianti

"Le calorie bruciate sono una cosa davvero difficile da stimare", spiega Cadmus-Bertram.

La maggior parte dei tracker di attività misura il movimento del tuo corpo e lo combina con la tua altezza, il tuo peso, il tuo sesso e la tua età. A volte potrebbero averti posto alcune domande sullo stile di vita durante la configurazione e tali dati possono essere inseriti nel mix.

"Anche i tracker più economici hanno tutte le funzionalità più importanti."

"Il problema è che davvero non può sapere certe cose sul tuo corpo", dice Cadmus-Bertram. "Ad esempio, si tratta di supporre le tue proporzioni relative di muscoli e grasso e queste cose hanno molto a che fare con il tuo dispendio energetico a riposo."

Una recente meta-analisi che copre 60 studi pubblicati in precedenza ha mostrato che i fitness tracker non sono molto precisi nel misurare il dispendio energetico, specialmente per attività meno intense come camminare o fare i lavori domestici. Ma ancora una volta, ciò non significa che siano inutili. Se stai mirando a perdere peso e vuoi contare le calorie bruciate come parte di una dieta e di uno sforzo fisico, i fitness tracker possono aiutarti a farlo.

Se, ad esempio, miri a un deficit di 250 calorie al giorno, che secondo Cadmus-Bertram dovrebbe equivalere a mezzo chilo di perdita di peso a settimana, potresti lavorare per calibrare il tuo fitness tracker. Indossalo per un mese e conta tutte le calorie registrando accuratamente il cibo che mangi. È molto faticoso contare accuratamente le calorie, ma il confronto incrociato con il peso e l'attività monitorata ti consente di vedere quanto è lontano il tuo braccialetto fitness e regolarlo di conseguenza, quindi può ancora essere uno strumento utile.

Andy Boxall / Tendenze digitali

Nonostante tutte le potenziali inesattezze, ci sono anche molte prove che i fitness tracker possono incoraggiarti a essere più attivo e aiutarti a diventare più in forma, a condizione che ti impegni con il tuo dispositivo e stabilisci obiettivi per i quali lavori effettivamente.

"Finisce per funzionare come un orologio da polso se non lo fai effettivamente", afferma Cadmus-Betram.

Devi lavorare per prendere buone abitudini, ma hai anche bisogno del dispositivo giusto.

Come scegliere un fitness tracker

Prima di tutto, è importante considerare la compatibilità con il tuo telefono. L'Apple Watch sarà un'ottima scelta se hai un iPhone, ma non così tanto se non lo fai. Ci sono anche molte funzionalità diverse disponibili e devi decidere se vuoi qualcosa solo per monitorare la tua attività o che serva anche come smartwatch.

"Anche i tracker più economici hanno tutte le caratteristiche più importanti", afferma Cadmus-Bertram. "Il vero limite è: ha un sensore di frequenza cardiaca o no?"

Il sensore di frequenza cardiaca è importante; non aggiunge solo il monitoraggio del battito cardiaco. La meta-analisi chiarisce che i dispositivi che impiegano la sola accelerometria sono anche molto meno accurati nella stima del dispendio energetico rispetto ai tracker con sensori di frequenza cardiaca.

Anche il budget sarà ovviamente determinante nella tua decisione, ma non devi necessariamente spendere molto.

"Il modello più economico fornito con un sensore di frequenza cardiaca è quello che consiglierei", afferma Cadmus-Bertram. "Potresti spendere il doppio, ma non otterrai davvero funzionalità aggiuntive che contano."