Come ridurre l'utilizzo dei dati su Android o iPhone

Smartphone-Future-0001 come ridurre l'utilizzo dei dati

Ricordi quando i piani per smartphone riguardavano il numero di minuti di chiamata e messaggi di testo che ricevi e i dati erano illimitati? In questi giorni è esattamente l'opposto. Quando i vettori si sono resi conto che quello che volevamo veramente erano i dati, ci fu un passaggio a minuti illimitati, testi e limiti di dati, con i vettori che affermavano che si trattava di gestire la rete.

Anche se la situazione è migliore rispetto a qualche anno fa e gli operatori offrono piani illimitati ora (consulta la nostra guida ai migliori piani illimitati), spesso siamo gravati da addebiti imprevisti, limitazione della velocità o limiti nascosti. Ogni megabyte deve essere contabilizzato, altrimenti potresti trovarti a pagare un braccio e una gamba in spese di eccedenza o avere la velocità di connessione ridotta nel momento peggiore. Siamo qui per aiutarti a impostare limiti e avvisi per tenere d'occhio l'utilizzo dei tuoi dati e per fornire alcuni suggerimenti per aiutarti a massimizzare i tuoi piani dati. Ecco come ridurre l'utilizzo dei dati.

Di quanti dati hai bisogno?

Probabilmente sovrastimerai i dati di cui hai bisogno, quindi utilizza dati concreti per prendere la decisione su quale allocazione di dati è la migliore per te. Accedi al sito web del tuo operatore e controlla l'utilizzo dei dati negli ultimi mesi. Seleziona un piano che sia superiore alla quantità di dati che hai utilizzato durante questo periodo, ma il più vicino possibile a quel numero. Uno strumento come il Calcolatore di dati di Verizon è ottimo per ottenere una stima approssimativa dell'utilizzo dei dati, ma consigliamo di basarlo sul tuo utilizzo nel mondo reale. Ancora insicuro o vuoi solo esserne certo? Consulta la nostra guida approfondita per scegliere il piano dati giusto per te.

Il tuo operatore offre qualche tipo di opzione per i dati di rollover? In tal caso, potresti persino disporre di dati aggiuntivi su cui ripiegare in caso di emergenza se utilizzi più dati del normale in un determinato mese.

Imposta avvisi e limiti sui dati

Puoi controllare l'utilizzo dei dati sui dispositivi iOS andando su Impostazioni> Cellulare  o Dati mobili . Queste statistiche dei dati non ripristinano automaticamente ogni periodo di fatturazione, quindi devi ricordarti di farlo da solo. Se stai cercando un modo più personalizzato per monitorare l'utilizzo dei dati sul tuo iPhone o iPad, ti consigliamo di guardare alcune app di terze parti. My Data Manager tiene traccia del tuo utilizzo e ti consente persino di impostare allarmi personalizzati quando superi una certa quantità di dati in un mese.

come ridurre l'utilizzo dei datiSu Android 4.0 o versioni successive, puoi controllare l'utilizzo dei dati proprio come iOS, ma anche impostare avvisi e limiti. Vai su Impostazioni e in Wireless e reti, tocca Utilizzo dati o Dati mobili ( potresti dover guardarti intorno su diversi telefoni Android, ma dovrebbe comunque essere nelle impostazioni di rete ). Su un Samsung Galaxy, dovrai andare su Impostazioni> Connessioni per trovare l' utilizzo dei dati .

Verrà visualizzata una tabella che mostra l'utilizzo dei dati per un periodo di tempo specifico. È possibile attivare  Imposta limite dati mobili  e quindi spostare le linee nere e rosse per impostare gli avvisi. La linea nera attiverà una notifica che ti stai avvicinando al tuo limite, mentre la linea rossa rappresenta la soglia in cui il tuo dispositivo Android spegne i dati cellulari. Ancora una volta, Android ha alcune app su misura per monitorare il tuo utilizzo, ma a differenza di iOS, i controlli integrati di Android sono abbastanza buoni da non dover utilizzare nient'altro che le impostazioni integrate.

Un'altra opzione è utilizzare le app mobili del tuo operatore. Il modo in cui il tuo operatore tiene conto dell'utilizzo dei dati potrebbe essere diverso da quello che dicono iOS e Android, quindi ti consigliamo di tenere d'occhio i tuoi dati qui per le informazioni più accurate.

Dovresti anche considerare di disattivare i dati mobili ogni volta che non ne hai bisogno.

Usa il Wi-Fi ove possibile

iOS-app-store come ridurre l'utilizzo dei dati ymgerman / 123rf ymgerman / 123rf

Esiste una regola cardinale per il salvataggio dei dati cellulari: se c'è il Wi-Fi, usalo. È probabile che sia a casa che al lavoro avrai un qualche tipo di accesso Wi-Fi a cui connetterti e anche in molti luoghi pubblici - inclusi parchi, supermercati e persino grandi magazzini - il Wi-Fi pubblico è lì per il tuo uso.

Mentre alcuni potrebbero richiedere di accettare termini e condizioni per connettersi, molti non lo fanno, e una volta che ti connetti per la prima volta si connetterà automaticamente quando sei nel raggio d'azione. Prendi l'abitudine di controllare quando sei in un posto nuovo e questo porterà a un calo sostanziale nell'utilizzo dei dati cellulari.

Alcuni gestori offrono anche reti hot spot proprie. AT&T offre la connettività attraverso una rete di hotspot (vedi questa mappa del localizzatore di hotspot Wi-Fi), Verizon offre anche un servizio simile e T-Mobile offre l'utilizzo dell'hotspot per una tariffa mensile.

Anche se non hai accesso all'hotspot da nessuno dei precedenti, puoi comunque sfruttare le centinaia di migliaia di hotspot Wi-Fi gratuiti in tutto il mondo. Anche se ti consigliamo di utilizzare una VPN se rischi di connetterti a molte reti Wi-Fi pubbliche.

Limita i dati in background

I dati in background sono uno dei maggiori svantaggi dell'assegnazione dei dati e potresti anche non rendertene conto. La posta funziona per sincronizzare i nuovi messaggi non appena vengono ricevuti o il telefono scarica automaticamente i nuovi aggiornamenti delle app. Ne hai davvero bisogno? Qualcosa può aspettare finché non sei connesso al Wi-Fi?

Rivedi cosa sta utilizzando i dati cellulari e apporta le modifiche necessarie. In iOS, si trova in Impostazioni> Dati cellulare  o mobile  e in Android, in  Impostazioni>  Wireless e reti> Utilizzo datiImpostazioni> Connessioni> Utilizzo dati su un Samsung.

Utilizzo dei dati di iPhone 8 Simon Hill / Tendenze digitali Simon Hill / Tendenze digitali

Su un iPhone, puoi semplicemente disattivare le singole app che utilizzano troppi dati e puoi andare su Impostazioni> Generali e disattivare Aggiornamento app in background . Ti consigliamo di andare su  Impostazioni> iTunes e App Store per disattivare Usa dati cellulare (o dati mobili ). Se non sei preoccupato di eseguire il backup istantaneo di tutto, puoi anche andare su  Impostazioni> iCloud> iCloud Drive  e scorrere verso il basso per disattivare Usa dati cellulare .

Se vedete le singole applicazioni che sono Masticare attraverso troppi dati su Android, toccare sul app e considerare non girevoli Dati in backgroundconsentire l'utilizzo dei dati in background off - basta essere consapevoli che sarà limitare la capacità del app per l'aggiornamento in background. Considera l'idea di aprire il Play Store, toccando le tre linee orizzontali in alto a sinistra per aprire il menu, quindi tocca  Impostazioni> Aggiorna automaticamente le app e scegli Aggiorna automaticamente le app solo tramite Wi-Fi . Puoi anche cercare in Impostazioni> Account> Google e disattivare tutto ciò che non desideri sincronizzare.

Usa il Wi-Fi dove puoi. Ciò potrebbe anche avere l'ulteriore vantaggio di aumentare la durata della batteria, poiché un numero inferiore di app utilizza risorse.

Porta le tue mappe offline

Le app di navigazione possono essere un maiale sorprendentemente grande per i tuoi dati. Se li usi sempre, per trovare negozi o ristoranti specifici, o se ti trovi in ​​una nuova città, forse dovresti guardare prima di scaricare la mappa dell'area? Se sei un utente Android, questo è semplice. Avvia semplicemente Google Maps, cerca l'area che desideri scaricare, quindi tocca Altre informazioni , seguito da Scarica .

Puoi fare lo stesso in iOS toccando per aprire il menu in Google Maps, quindi toccando Aree offline seguite dall'icona più in basso a destra. Definisci la tua area, tocca Scarica , quindi assegnagli un nome e tocca Salva . In alternativa, puoi caricare un percorso in anticipo e la cache di Apple Maps ricorderà la strada senza bisogno di una connessione dati. Inserisci semplicemente il tuo percorso normalmente mentre sei connesso al Wi-Fi, lascia che si carichi completamente, quindi esci dall'app e disattiva la connessione dati. Se fare affidamento sulla cache dell'app è un po 'spaventoso per te, Apple Maps ti consente anche di esportare mappe dell'area come PDF, che possono quindi essere stampate.

Cambia le tue abitudini di navigazione

YouTube-Red come ridurre l'utilizzo dei dati

È sempre meglio navigare la versione mobile del sito web su un dispositivo mobile, quindi evita di utilizzare le versioni desktop di un sito se puoi. Inoltre, nonostante occupi una discreta quantità di spazio di archiviazione sul telefono, la cache del browser è in realtà una buona cosa qui. Preservando la cache, non dovrai scaricare immagini da siti Web visitati di frequente ogni volta che li visiti.

Se stai usando Chrome, puoi toccare il menu a tre punti in alto a destra, scegliere Impostazioni e attivare Risparmio dati e comprimerà automaticamente le pagine prima di scaricarle. Potresti anche considerare di utilizzare un browser come Opera Mini (Android, iOS), poiché è progettato per comprimere i dati e ridurre drasticamente l'utilizzo durante la navigazione.

Iscriviti a servizi di streaming con opzioni offline

I video sono di gran lunga il più grande drenaggio dei tuoi dati, quindi se trasmetti in streaming molti contenuti di YouTube, considera YouTube Red. Questo è il servizio premium dell'azienda che costa $ 10 al mese. Anche se potrebbe sembrare molto, oltre all'opzione di salvare i video sul tuo dispositivo, hai anche il loro servizio musicale integrato. Con altri abbonamenti in streaming, ti consigliamo di controllare dove offrono anche contenuti offline. App come Apple Music (Android, iOS), Google Play Music (Android, iOS) e Spotify (Android, iOS) ti consentono di creare playlist per l'ascolto offline, ma avrai bisogno di spazio per memorizzarle. Spotify ti consente anche di scaricare tutte le tue canzoni salvate, quindi c'è una buona parte di streaming salvata.

Se sei un fan dell'ascolto di podcast in movimento, prendi in considerazione l'acquisto di un'app per podcast come Pocket Casts (Android, iOS). Potrebbe costare qualche soldo, ma ha un'enorme libreria di podcast disponibili (inclusi alcuni dei nostri preferiti) e offre la possibilità di attendere fino a quando non ti sei connesso a una rete Wi-Fi prima di scaricare nuovi episodi.