Come visualizzare gli Snap cancellati

Cattive notizie, tutti: nell'arco di due settimane, ci sono state tante segnalazioni secondo cui gli Snapchat non sono così distruttibili come inizialmente eravamo portati a credere. Decipher Forensics, un centro di ricerca dati con sede nello Utah, ha annunciato un modo per recuperare Snapchat e offrirà i suoi servizi al pubblico a un prezzo. Ora è emersa un'altra tecnica per riportare in vita Snapchat "morti" e ci sono prove video.

Il fotografo e appassionato di tecnologia Nick Keck mi racconta di aver letto la storia del sistema di recupero Snapchat di Decipher Forensics - che a questo punto è stato testato per i telefoni Android - e ha deciso di scavare nell'app da solo usando un iPhone. "Ho capito che hanno estratto tutto dal telefono al computer attraverso un lungo processo e poi sono stati in grado di guardare attraverso il filesystem e trovare le foto", mi dice. "Ho pensato tra me e me: se le foto sono archiviate in cartelle su Android, devono essere archiviate in modo simile su iOS."

Utilizzando iFile, un programma che è più o meno un browser di file e cartelle di iPhone, ha guardato nella cartella delle applicazioni e ha scoperto alcune "cartelle con nomi strani". Ed ecco, ne ha trovato uno che fungeva da casa per i vecchi Snapchat.

"Da lì, ho esaminato le directory finché non ho trovato alcuni file .MOV e ne ho riprodotto uno", dice Keck. "Sono rimasto sbalordito nel vedere che si trattava di un video inviato tramite Snapchat e che da allora era scaduto."

"Ho anche notato che ci sono alcuni file denominati" filtrati "e" output ". Queste foto erano video registrati sull'iPhone locale per essere inviati su Snapchat. Questi file sembrano essere solo i video più recenti registrati e rimarranno "inviati" o "non inviati" e verranno sovrascritti non appena verrà registrato un altro video. "

Sebbene non sia stato in grado di trovare le foto, crede che quei file siano da qualche parte all'interno del filesystem Snapchat dell'iPhone.

Adotta grandi misure per spiegare che non ha fatto nulla di tutto questo per "diffamare" Snapchat ed è stato motivato solo dalla sicurezza degli utenti e dai problemi di privacy.

Abbiamo contattato Snapchat quando è emersa la storia originale sulla ricerca di Decipher Forensic e il team ha rifiutato di commentare. Tuttavia, un recente post sul blog che affronta ulteriormente la presunta maggiore durata di "Snaps" è stato pubblicato dal team. Immaginiamo che la scoperta di Krell relativa a iOS significhi che la società sarà spinta a rispondere ancora una volta alle accuse di sicurezza.

Sfortunatamente, man mano che gli utenti diventano più esperti (Keck dice di non essere un programmatore; gli piace solo giocare), le tecnologie effimere come Snapchat dovranno prendere più misure per assicurarsi che i consumatori curiosi con un po 'di know-how possano recuperare questo tipo di contenuto. Indiscutibilmente invalida il prodotto in una certa misura: se l'intero concetto è quello di inviare foto e video con una breve durata, l'idea che i destinatari possano trovarli, salvarli e persino ripubblicarli è decisamente terrificante.