Gilbert Gottfried è stato licenziato come voce da papera Aflac dopo i tweet dello tsunami in Giappone

gilbert-gottfriedGilbert Gottfriend non ti infastidirà più come la voce della papera Aflac dopo che il comico ha pubblicato una serie di battute insensibili sul suo feed Twitter che prendono in giro i disastri in corso in Giappone, riferisce l'Associated Press.

Da allora i tweet sono stati rimossi. Ma includevano gemme come:

"" Mi sono appena lasciata con la mia ragazza, ma come dicono i giapponesi, 'Ce ne sarà un altro che fluttua tra un minuto.' "

e

“Il Giappone è davvero avanzato. Non vanno in spiaggia. La spiaggia viene da loro. "

(Per quelli di voi che vorrebbero ricevere una dose maggiore di umorismo "insipido" di Gottfried, Buzzfeed ha compilato un elenco delle "10 peggiori battute di Gilbert Gottfried sullo tsunami".)

In una dichiarazione rilasciata lunedì, Aflac ha affermato che le battute di Gottfried non rappresentano in alcun modo i sentimenti della compagnia di assicurazioni.

"Non c'è niente da fare se non compassione e preoccupazione durante questi tempi difficili", ha detto Michael Zuna, chief marketing officer di Alfac.

Mentre l'umorismo controverso delle celebrità con affiliazioni aziendali non sembra mai andare bene in tempi di tragedia, le battute di Gottfried sembrano aver colpito un nervo scoperto con il suo ex datore di lavoro, che fa il 70-75 percento dei suoi affari in Giappone.

Con tutti i danni causati dai terremoti e dagli tsunami che continuano a causare disastri diffusi in tutto il paese insulare, la compagnia di assicurazioni ha subito un duro colpo. I prezzi delle sue azioni sono scesi dell'11% questa settimana, rendendolo il peggior titolo dell'S & P 500, secondo il Wall Street Journal .

Inutile dire che la notizia del licenziamento di Gottfried ha un'importanza estremamente bassa rispetto al resto delle notizie che escono dal Giappone oggi.

Il paese sta ancora lottando per ottenere il controllo delle aree demolite dal terremoto record di magnitudo 9,0 e dal conseguente tsunami che ha colpito il Giappone questo fine settimana. Le centrali nucleari hanno iniziato a subire un crollo completo e le autorità stanno lavorando furiosamente per contenere la diffusione dannosa delle radiazioni che è il risultato di molteplici esplosioni negli impianti nucleari. Milioni di persone sono state sfollate dalle loro case. Cibo e acqua sono diventati scarsi. E la scoperta di persone uccise dai disastri è diventata un evento sempre più comune.