Come caricare musica su Spotify

La libreria di Spotify di musica in streaming on-demand è enorme - circa 40 milioni di tracce - il che significa che la maggior parte delle persone dovrebbe essere in grado di trovare le proprie canzoni e artisti preferiti con facilità. Ma cosa succede se la tua collezione personale include alcune rarità o Spotify semplicemente non ha i diritti sul catalogo di un particolare artista? Nessun problema. La funzione File locali di Spotify ti consente di accedere alla tua raccolta personale direttamente nell'app e persino di creare playlist che mescolano le canzoni di Spotify con le tue canzoni. Ecco come funziona.

Sincronizzazione, non caricamento

Prima di iniziare, dovremmo chiarire due cose sulla funzione File locali in Spotify. Innanzitutto, è necessario un abbonamento a un account Spotify Premium per utilizzarlo: la versione supportata da pubblicità non riprodurrà i tuoi brani personali. In secondo luogo, la funzione File locali di Spotify non carica effettivamente i tuoi brani sul cloud. Invece, Spotify ti consente di indicare quali cartelle o posizioni sul tuo dispositivo contengono la tua musica personale e quindi ti dà la possibilità di sincronizzare quelle tracce su un altro dispositivo abilitato per Spotify attraverso una rete Wi-Fi. Non è così pratico o potente come caricare effettivamente le tracce sul cloud, ma per la maggior parte delle persone farà la stessa cosa: essere in grado di accedere alla propria musica all'interno di Spotify, ovunque tu vada.

L'app desktop è un must

La funzione File locali ti dà accesso alla tua raccolta musicale personale sia sulla versione desktop che mobile dell'app Spotify, ma la sincronizzazione delle tracce è un processo unidirezionale, dal desktop a tutti gli altri tuoi dispositivi. In altre parole, anche se potresti avere musica caricata sul tuo telefono in una cartella di musica Android o in iTunes, questi file non funzioneranno con la funzione File locali.

Per configurare i file locali, scarica e installa l'app desktop Spotify per Windows o MacOS (sono supportati anche Linux e altre piattaforme) se non l'hai già fatto.

Trova la tua musica

Vai alla sezione delle impostazioni dell'app desktop. Per Windows, lo troverai nel menu principale (i tre punti nell'angolo in alto a sinistra dell'app), sotto Modifica , quindi seleziona Preferenze .

Scorri verso il basso fino a visualizzare File locali e assicurati che l' opzione Mostra file locali sia attivata. Sotto l'intestazione successiva, "Mostra brani da", vedrai che Download e Libreria musicale sono già stati preselezionati. Puoi anche aggiungere qualsiasi cartella che desideri facendo clic sul pulsante Aggiungi una fonte e spostandoti ovunque tieni le tue tracce. Ripeti questo passaggio per tutte le cartelle che si trovano in parti diverse del tuo computer. Se tutto è in una singola cartella, aggiungi semplicemente quella posizione in alto e Spotify farà il lavoro. Per verificare se la tua musica è stata aggiunta, fai clic su File locali in La tua libreria nel menu principale - dovresti vedere il numero totale di brani e il tempo di riproduzione cumulativo totale.

Non tutta la musica

Se provi ad aggiungere una cartella e questa non viene visualizzata immediatamente in "Mostra brani da" o la cartella viene visualizzata, ma non tutti i tuoi brani sono elencati quando sfogli i file locali , è molto probabile che la tua musica non lo sia t in uno dei formati supportati da Spotify. È un po 'esigente: solo i file MP3, MP4 e M4P sono compatibili con la funzione File locali, il che senza dubbio frustrerà chiunque abbia una vasta raccolta FLAC o coloro che hanno scelto di copiare i propri CD utilizzando il formato ALAC senza perdita di dati di Apple. Se hai bisogno di aiuto per convertire le tue tracce in uno di questi formati supportati, abbiamo un pratico set di istruzioni:

  • Come convertire FLAC in MP3
  • Come convertire un file da WMA a MP3
  • Come convertire i file M4A in MP3

Crea una playlist

Spotify non è solo schizzinoso sui formati di file. Se desideri sincronizzare la tua raccolta musicale personale su più dispositivi, tutti questi brani devono appartenere a una o più playlist. Quelle playlist agiscono come elenchi di sincronizzazione, in effetti, in modo che Spotify non occupi una grande quantità di spazio per memorizzare la tua musica su ogni dispositivo se ne desideri solo pochi. Le playlist sono il tuo modo per indicare quali dei tuoi brani desideri sugli altri dispositivi.

Dopo aver creato una playlist con i brani che desideri sincronizzare (sebbene possa includere anche brani della libreria Spotify), questa nuova playlist dovrebbe essere visualizzata sul tuo dispositivo mobile nella scheda La tua libreria, sotto Playlist.

Scarica le tue canzoni

come caricare musica Spotify file locali mobile5come caricare musica Spotify file locali mobile4come caricare musica Spotify file locali mobile6

Far apparire la nuova playlist sulla tua app mobile è solo metà della battaglia. Inizialmente, vedrai la playlist che hai creato, ma sarà vuota, ad eccezione delle tracce di Spotify che hai incluso. Non sarai in grado di riprodurre nessuno di quei brani dal tuo computer finché non li scarichi (sincronizzi) dalla tua app desktop. Qui è dove la posizione è importante: la macchina dell'app desktop e il dispositivo mobile devono entrambi avere l'app Spotify, devono essere entrambi registrati con lo stesso account e, soprattutto, devono essere entrambi sulla stessa rete Wi-Fi.

Se tutto questo va bene, seleziona la playlist, quindi tocca il menu a tre punti per visualizzare le opzioni della playlist. Quindi tocca "Scarica". Le copertine degli album della playlist inizieranno a essere visualizzate, quindi poco dopo (a seconda della velocità della rete Wi-Fi e di quanto sia occupato il tuo computer desktop) le tue canzoni locali saranno disponibili sul tuo dispositivo mobile.

Riguarda l'elenco

Poiché Spotify ama gestire i file locali tramite playlist, questi elenchi sono anche ciò che determina se la musica locale scaricata rimane sul tuo dispositivo o meno. Se elimini una playlist che contiene l'unico record di determinati file locali, quei file non saranno più accessibili. Dovrai creare e sincronizzare una nuova playlist che li contenga o aggiungerli a una playlist esistente sul tuo computer desktop.

Così il gioco è fatto. Non puoi caricare la tua musica su Spotify come puoi con Google Play Music o Apple Music, ma puoi comunque mantenere i tuoi brani preferiti sincronizzati sui tuoi dispositivi Spotify utilizzando la funzione File locali.