Configurazione di Google Home: una guida rapida in 8 passaggi

Quindi hai finalmente acquistato un nuovo assistente domestico AI, ma ora che hai aperto il tuo dispositivo Google Home o Nest, non hai idea da dove iniziare.

I buoni istinti non si precipitano in nulla, perché è essenziale impostare correttamente il sistema e non solo improvvisare. In questo articolo spieghiamo come configurare un dispositivo Google Home, come connettere e sincronizzare i tuoi account Google e come personalizzare le tue preferenze.

1. Collegalo

Per iniziare, collega prima il tuo dispositivo Google Home al muro. Non è presente alcun pulsante di accensione su Google Home, quindi finché è collegato a una presa, è automaticamente acceso. Attendi alcuni minuti che si accenda, quindi inizierà a cercare il tuo telefono per stabilire una connessione. Tieni il telefono a portata di mano, così saprai quando i due saranno pronti per essere sincronizzati.

2. Scarica l'app Google Home

Sia che utilizzi un iPhone o un Android, puoi trovare l'app Google Home nell'App Store o su Google Play. Quando richiesto, accetta di attivare le autorizzazioni di localizzazione, in quanto ciò rende più facile per il dispositivo segnalare il tempo locale accurato, farti conoscere il Walgreens più vicino, ecc. Assicurati che lo smartphone sia connesso al Wi-Fi di casa, poiché è così Google Home potrà accedere alle informazioni sulla tua rete.

3. Accedi con Google e sincronizza il tuo dispositivo

Per utilizzare un dispositivo Google Home, avrai bisogno di un account Google. Se hai già un indirizzo Gmail, è perfetto: vai avanti e inseriscilo. Se non ne hai già uno, vai su gmail.com sul tuo laptop o smartphone per creare un nuovo account.

Una volta effettuato l'accesso, apri la tua app Google Home e dai un momento per orientarsi. Di solito, a questo punto, l'app Google Home dirà qualcosa come "Rilevato nuovo dispositivo" o "Configura dispositivo". Seleziona questa notifica per iniziare. Se non vedi la notifica, seleziona il segno più nella schermata Home e scegli Configura dispositivo per avviare l'app.

Verrà visualizzata una serie di numeri sullo schermo dell'Hub e del telefono e questi numeri dovrebbero corrispondere. Seleziona per verificare che questi numeri corrispondano e che stai collegando il dispositivo giusto. Scegli in quale stanza si troverà il dispositivo e sei pronto per connetterti.

Se necessario, ti potrebbe anche essere chiesto di inserire il tuo indirizzo fisico per il dispositivo se non lo hai già fatto. Assicurati di impostare la posizione del tuo dispositivo Google Home, poiché ti servirà per cose come bollettini meteorologici locali, condizioni del traffico e tempi di percorrenza.

Greg Mombert / Tendenze digitali

4. Personalizza e collega gli account

Google Home ora ti chiederà diverse connessioni diverse che puoi effettuare sui tuoi dispositivi per assicurarti che funzioni con i tuoi servizi attuali. Ecco di cosa avrai bisogno per prendere decisioni su:

Voice Match : Voice Match può riconoscere la tua voce e distinguerla da molte altre voci. Questa è un'ottima funzionalità se più persone in casa utilizzeranno il dispositivo Google e avranno i propri account Google. Tuttavia, significa che Google raccoglierà ulteriori informazioni su di te, quindi alcune persone potrebbero voler passare.

Servizi musicali : i tuoi dispositivi possono connettersi a servizi come Spotify, Pandora, TuneIn, iHeartRadio e altri. Collega tutti i servizi musicali che utilizzi in modo che il tuo dispositivo Home / Nest possa riprodurre.

Servizi video : se disponi di un dispositivo Google con display, come Nest Hub, dovresti collegare anche tutti i servizi video di cui disponi. I servizi video supportati includono Netflix, CW, CBS, HBO Now, Hulu, Flex, YouTube, Viki, Crackle, Red Bull, Starz e Google Play Movies and TV.

Google Duo : alcuni dispositivi Google hanno la capacità di effettuare telefonate o videochiamate. Home ti chiederà se desideri configurare questo servizio tramite Google Duo.

Google Foto : se hai un dispositivo con display, Home ti chiederà se desideri collegare il tuo account Google Foto in modo che possa mostrare le presentazioni delle tue foto. Ciò offre al tuo dispositivo un ulteriore utilizzo e, anche se non utilizzi Google Foto, puoi scegliere di connetterti a immagini generali dalla galleria d'arte di Google. Sono disponibili anche altre opzioni di personalizzazione.

Al termine, Google ti darà la possibilità di rivedere tutte le tue scelte, quindi offrirà un tutorial che mostra informazioni generali su come funziona il dispositivo. Se ti viene offerto questo tutorial, è intelligente cogliere l'occasione per saperne di più! In seguito, puoi fare come preferisci con il dispositivo intelligente, ma parleremo di molte altre opzioni di personalizzazione che gli utenti potrebbero voler passare del tempo.

5. Imposta le tue preferenze

Julian Chokkattu / Tendenze digitali

Per personalizzare completamente il tuo dispositivo Google Home, tocca il pulsante menu sul lato sinistro dell'app, quindi tocca Preferenze account. Questo ti porterà a una serie di funzioni opzionali offerte dall'Assistente Google, in modo da poter rendere il dispositivo unicamente tuo in base a ciò che si adatta al tuo stile di vita. Se vai in Impostazioni> Altre impostazioni> Assistente , puoi cambiare la lingua dell'assistente o aggiungere un'altra lingua.

Toccando Notizie e quindi Personalizza , puoi selezionare le fonti di notizie da cui desideri estrarre Google Home durante la lettura delle notizie. Che tu sia un drogato di NPR, un seguace di NBC News o un fan di Fox News, sarai in grado di cambiare le fonti a tuo piacimento. Se dici "OK, Google, ascolta le notizie", il tuo dispositivo Google Home ti fornirà un rapporto di notizie personalizzato in base alle tue preferenze.

6. Cambia il modo in cui ti chiama l'Assistente Google

Se scorri verso il basso nell'app fino a Informazioni personali,  vedrai un punto che ti consente di cambiare il tuo nickname e puoi persino insegnare all'Assistente Google a pronunciarlo correttamente. Quindi, se vuoi che l'assistente vocale ti chiami "Signora", "Governatore" o "Mary Poppins", il tuo desiderio è il comando del tuo dispositivo Google Home.

7. Inizia a parlare con Google

Una volta che la tua Google Home è stata configurata, è ora di iniziare a utilizzare il piccoletto. Ci sono migliaia di domande che puoi porre a Google. Hai bisogno di ispirazione? Tocca il pulsante del menu in alto a sinistra e seleziona "Cosa puoi fare?" L'app ti darà alcuni suggerimenti. Ad esempio, se devi cambiare il volume della musica, dì "OK, Google, volume -" e poi un numero compreso tra 1 e 10. È ora di iniziare a chattare con il tuo nuovo assistente vocale!

8. Aggiungere prodotti per la casa intelligente compatibili

I dispositivi Google Home sono compatibili con oltre 30.000 prodotti per la casa intelligente. Nell'app, tocca Home Control per aggiungere un nuovo dispositivo. Assicurati che questi dispositivi per la casa intelligente siano tutti sulla stessa rete Wi-Fi, altrimenti non sarai in grado di controllarli da Google Home.

Google è abbastanza bravo a riconoscere i dispositivi collegati quando possibile. Tuttavia, è importante notare che esiste una funzione aggiuntiva durante la configurazione delle prese intelligenti. Durante la configurazione, o in seguito quando visiti le impostazioni del dispositivo per la tua presa intelligente, vedrai un'opzione che dice Tipo di dispositivo .

Puoi quindi scegliere quale tipo di apparecchio è collegato a quella presa intelligente, con opzioni come luce intelligente, condizionatore d'aria, macchina per il caffè, ventilatore, umidificatore e così via. L'impostazione del tipo di apparecchio può aiutare a identificare specifici smart plug nell'app e può essere utile per monitorare cose specifiche come il consumo di energia. Aiuta anche l'Assistente Google a comprendere i comandi in modo più accurato in modo da poter dare comandi sull'elettrodomestico stesso, invece che sulla presa intelligente!

Una volta configurati tutti i dispositivi, potrai dire "Ok Google, abbassa le luci" e le tue lampadine Philips Hue si adatteranno all'impostazione richiesta.

Dai un'occhiata alle nostre scelte per i migliori dispositivi compatibili con Google Home.

Suggerimenti per la risoluzione dei problemi durante l'installazione

Se qualcosa è andato storto quando hai provato a configurare il tuo dispositivo Nest o Home, non sei solo.

I blocchi e gli arresti anomali sono purtroppo comuni nell'app Google Home. Altre volte, l'app o il dispositivo tenta di connettersi, ma non accade nulla. Oppure vai a cercare un dispositivo Home, ma l'app Home non riesce a trovarne nessuno, anche se ne hai appena collegato uno.

La cattiva notizia è che se sei nella fase di pre-configurazione, capire come risolvere i problemi è complicato. Detto questo, la prima cosa da fare è riavviare il sistema e l'app e ricominciare da capo.

  1. Riavvia il tuo dispositivo Home. Poiché non si è ancora connesso correttamente, il riavvio è facile. Basta scollegare il dispositivo, attendere circa 10 secondi, quindi ricollegarlo.
  2. Riavvia l'app Home. Chiudi completamente l'app Home. Sui dispositivi Android, ciò significa scorrere verso l'alto dalla parte inferiore dello schermo e tenere premuto brevemente prima di lasciarlo andare, quindi scorrere verso l'alto sulla finestra dell'app per chiuderla. Il metodo è quasi esattamente lo stesso su iOS (sebbene per i dispositivi più vecchi, puoi premere due volte il pulsante Home e scorrere verso l'alto).

Il riavvio dovrebbe aiutarti ad avviare il processo di accoppiamento con una lavagna pulita. Finché la tua connessione Wi-Fi è stabile, dovresti essere in grado di connetterti in seguito. Ma se stai ancora incontrando ostacoli, non tutto è perduto. Accedi alla community di Google Nest e verifica se qualcuno condivide il tuo problema specifico. Le persone hanno trovato soluzioni alternative innovative nella community e una delle loro soluzioni potrebbe funzionare per te.