Come installare Windows 10 su un Mac

Ci sono due tipi di persone in questo mondo: Mac e PC. Entrambe le parti fanno argomenti convincenti sul perché il sistema operativo all'interno di ciascuna sia migliore, quindi le linee di battaglia sono chiare.

Quindi cosa fai quando hai bisogno di eseguire applicazioni specifiche sul tuo Mac che non sono compatibili? Che dire di quelli a cui piace il design di un Mac, ma odiano il suo sistema operativo? La risposta è semplice: installa Windows 10 ed ecco come farlo.

Passaggio 1: conferma i requisiti del tuo Mac

Prima di iniziare, assicurati che il tuo Mac abbia lo spazio disponibile su disco e l'hardware necessari per gestire Windows 10. Inoltre, assicurati di aggiornare MacOS prima di iniziare.

Innanzitutto, ecco i Mac che possono eseguire Windows 10:

  • MacBook - 2015 o più recente
  • MacBook Air - 2012 o più recente
  • MacBook Pro - 2012 o più recente
  • Mac mini - 2012 o più recente
  • iMac - 2012 o più recente
  • iMac Pro : tutti i modelli
  • Mac Pro - 2013 o più recente

Nota: i Mac richiedono una CPU basata su Intel per eseguire Windows 10.

In secondo luogo, per alcuni Mac, il processo richiede un'unità USB esterna con un massimo di 16 GB di spazio di archiviazione (questi sono i nostri preferiti). Di seguito è riportato un elenco di Mac che non richiedono un'unità USB, ma devono avere installato MacOS 10.11 o versioni successive:

  • MacBook - 2015 o più recente
  • MacBook Air - 2015 o più recente
  • MacBook Pro - 2015 o più recente
  • iMac - 2015 o più recente
  • iMac Pro : tutti i modelli
  • Mac Pro - fine 2013 o più recente

È possibile collegare l'unità esterna durante la preparazione se non è già collegata.

Terzo, i Mac richiedono almeno 64 GB di spazio libero dedicato, anche se Apple consiglia 128 GB. Ricorda, stai mantenendo MacOS, quindi Boot Camp Assistant crea un'area speciale (partizione) sull'unità principale specificamente per Windows 10 e tutti i suoi file e installazioni associati. Ciò significa che il tuo MacBook Air con un SSD da 128 GB non è un candidato ideale.

Apple fornisce un pratico elenco dei requisiti di sistema per vari modelli di Mac, che descrive in dettaglio la versione di Boot Camp richiesta dal tuo sistema per completare un'installazione di Windows.

Infine, se stai utilizzando un iMac Pro o Mac Pro con 128 GB di memoria di sistema (RAM) o più, il tuo disco di avvio deve avere almeno lo stesso spazio libero del tuo Mac.

Passaggio 2: acquista una copia di Windows

Windows 10 Microsoft

L'acquisizione di Windows 10 non è mai stata così facile. Vai su Windows Store e acquista una copia digitale che dovrai scaricare. Successivamente, scarica questo strumento per creare un'immagine disco di Windows 10. Puoi anche acquistare un'unità flash Windows 10 che Microsoft spedisce al tuo ufficio a casa.

Se viene data un'opzione, scegli sempre il file ISO, che dovrebbe essere disponibile per il download anche se hai acquistato una copia fisica. L'opzione flash drive tende a richiedere molto tempo e non è necessaria e dovrebbe essere utilizzata solo se si hanno problemi di compatibilità con un download.

Passaggio 3: apri Boot Camp

Carica Assistente Boot Camp

Ora che hai un'unità di installazione per Windows 10, è il momento di aprire l'Assistente Boot Camp di MacOS.

Passaggio 1: con il Finder attivo, fare clic su Vai sulla barra dei menu.

Passaggio 2: selezionare l' opzione Utilità nel menu a discesa risultante.

Passaggio 3: seleziona Assistente Boot Camp nella finestra pop-up, come mostrato sopra.

Introduzione all'Assistente Boot Camp

Una volta aperta l'app, una schermata introduttiva offre informazioni sull'applicazione. Suggerisce inoltre di creare un backup dei dati prima di continuare con l'installazione di Windows: consigliamo vivamente di farlo.

Passaggio 4: fare clic su Continua per passare alla schermata successiva.

Boot Camp Assistant Win 10 posizione

Passaggio 5: fare clic su Scegli per trovare il file ISO scaricato, indipendentemente dal fatto che si trovi internamente o su un'unità USB.

Passaggio 6: determina la dimensione della partizione di Windows. Ancora una volta, hai bisogno di almeno 64 GB, mentre Apple consiglia 128 GB. Fai finta che sia un'unità C (C :) su una macchina Windows 10: di quanto spazio avrai bisogno per la piattaforma e le tue app e programmi preferiti?

Scegli saggiamente, poiché non puoi modificare la dimensione della partizione una volta installato Windows 10. Inoltre, considera le esigenze del tuo MacOS se prevedi di continuare a utilizzare il sistema operativo Apple.

Passaggio 7: quando sei pronto, fai clic su Installa. Boot Camp Assistant ora inizia a lavorare creando la partizione di Windows e scaricando il software di supporto di Windows.

Passaggio 4: formatta la partizione di Windows

Una volta che Boot Camp Assistant crea la partizione, richiede la password dell'amministratore. Il tuo Mac si riavvia e carica l'ISO di Windows. Segui i passaggi nel programma di installazione ISO, immettendo il codice Product Key e scegliendo la versione corretta di Windows da installare.

Se viene richiesto di selezionare una posizione di installazione specifica, selezionare la partizione BOOTCAMP e quindi fare clic su Formato . Tuttavia, Apple consiglia che nella maggior parte dei casi, la partizione corretta viene selezionata e formattata automaticamente. Dovrai anche scollegare tutti i dispositivi collegati - unità di archiviazione esterne, monitor, ecc. - che non sono necessari per l'installazione.

Passaggio 5: installa i driver di Windows e scegli il disco di avvio

Preferenze disco di avvio

Al termine del programma di installazione di Windows, il Mac carica Windows 10, seguito dall'Assistente Boot Camp. Fai clic su Avanti  >  Installa e Assistente Boot Camp inizia a scaricare e installare i driver di Windows necessari. Al termine, fai clic su Fine e il Mac si riavvia e carica nuovamente in Windows.

Ti consigliamo di assicurarti che la tua copia di Windows 10 sia aggiornata.

Passaggio 1: fare clic sul pulsante Start , seguito dall'icona a forma di ingranaggio situata sul lato sinistro del menu di avvio.

Passaggio 2: vai su Impostazioni>  Aggiornamento e sicurezza.

Passaggio 3: la sezione Windows Update viene caricata per impostazione predefinita. Fare clic sul pulsante Verifica aggiornamenti .

Lascia che Windows 10 scarichi e installi tutto. Ci vorrà del tempo, ma è un passo importante.

Se desideri caricare MacOS per impostazione predefinita e passare a Windows in un secondo momento, riavvia il Mac. Una volta riavviato, premi immediatamente e tieni premuto il tasto Opzione (o Alt ) finché non viene visualizzata la schermata Startup Manager. Qui puoi scegliere se caricare MacOS o Boot Camp (ovvero Windows 10). Fare clic sulla partizione scelta, quindi fare clic sulla freccia sotto di essa o premere Invio .

Se preferisci caricare Windows per impostazione predefinita, procedi come segue in MacOS:

Passaggio 1: fare clic sull'icona dell'ingranaggio situata sul Dock. Questo apre le Preferenze di Sistema.

Passaggio 2: fare doppio clic sull'icona del disco di avvio .

Passaggio 3: seleziona il disco di avvio che ospita Windows 10.

Passaggio 4: riavvia il Mac.

Il tuo Mac dovrebbe ora avviarsi nella schermata di accesso di Windows 10.

Supporto per Touch Bar in Windows

Se possiedi un MacBook Pro con Touch Bar, non temere. Puoi ancora ottenere alcune funzionalità dal tuo touchpad OLED mentre usi Windows 10.

Una volta avviato Windows 10, la Touch Bar conserva alcune funzionalità, ma non esattamente l'intera gamma disponibile in MacOS. La Touch Bar supporta ancora i controlli di base del tuo MacBook: luminosità, volume, riproduzione e pausa. Con il semplice tocco di un pulsante, può anche passare a una fila standard di tasti F.

Una nota finale

Molte funzionalità potrebbero non funzionare correttamente durante l'utilizzo della partizione di Windows. Apple supporta Windows 10, ma noterai comunque una differenza nelle prestazioni.

Come i suoi iPhone (iOS) e iPad (iPadOS), Apple ottimizza MacOS per funzionare in modo ottimale su layout hardware specifici, mentre Windows 10 deve soddisfare configurazioni quasi infinite. Ciò significa che il trackpad potrebbe essere meno reattivo e l'hardware specifico di Apple, come il sensore TouchID, potrebbe non funzionare affatto in Windows 10.