I problemi multi-monitor più comuni e come risolverli

I monitor multipli hanno tutti i tipi di vantaggi, anche su un unico, enorme ultrawide, dal miglioramento della produttività alla versatilità nel loro posizionamento sulla scrivania. Ma l'esperienza non è sempre perfetta. A volte colleghi un secondo monitor e non funziona affatto, oppure continua a ridurre a icona il tuo gioco quando ci passi accidentalmente.

Se hai seguito la nostra guida su come configurare più monitor e stai riscontrando difficoltà, controlla l'elenco di seguito dei problemi multi-monitor più comuni e come risolverli in Windows 10.

Nessun segnale

Sebbene non ricevere alcun "segnale" al tuo nuovo monitor possa essere motivo di preoccupazione, è senza dubbio il problema più semplice da risolvere. Significa semplicemente che il display è alimentato, ma non sta ricevendo dati visivi. Ci sono una serie di ragioni per cui questo accade e molte soluzioni che puoi provare per risolverlo.

Forza Windows a rilevare il tuo monitor - Forse Windows non ha riconosciuto la connessione del tuo secondo display. Per forzare il controllo di nuovo, fai clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e seleziona Impostazioni di visualizzazione dal menu a comparsa risultante. Nella finestra seguente, fare clic sul pulsante Rileva situato sotto il diagramma di visualizzazione.

Spegnere e accendere lo schermo  : ad alcuni tipi di connessione non piace l'hot swap mentre un monitor è acceso. Spegnere il display e quindi riaccenderlo. Potrebbe essere tutto ciò di cui ha bisogno per riconoscere il feed video e iniziare a visualizzarlo correttamente.

Verificare i collegamenti dei cavi - Un cavo allentato può causare errori di "assenza di segnale" più spesso di qualsiasi altro problema. Se sembrano ben fissati, scollegali e ricollegali per sicurezza.

Verifica l'ingresso corretto : i monitor con più opzioni di ingresso richiedono che tu selezioni manualmente il cavo (porta) che stai utilizzando, come HDMI 1, HDMI 2, DisplayPort e così via. Utilizzare i pulsanti sul monitor per scorrere i canali e selezionare l'ingresso corretto dal PC. Se si utilizza un adattatore per passare da un tipo di ingresso a un altro, ciò potrebbe causare problemi con l'altro monitor. Prova a rimuovere l'adattatore, se possibile, o sostituiscilo con un altro per vedere se questo risolve il problema.

Cambia cavo dati : se utilizzi un cavo standard precedente come VGA o DVI-D, potresti provare un'alternativa più recente come HDMI o DisplayPort. Puoi anche provare a utilizzare un nuovo cavo nel caso in cui quello vecchio abbia problemi (pin piegati, un filo corto, esposto, ecc.).

Cambia la porta grafica : se stai utilizzando una scheda grafica dedicata con più porte di uscita, prova a passare a un'altra porta. A volte le porte stesse possono andare a male o in qualche modo danneggiarsi. Il passaggio a un altro è tutto ciò che devi fare per correggere il problema.

Aggiorna i driver : Windows 10 supporta più monitor per impostazione predefinita, ma la configurazione corrente potrebbe non essere configurata correttamente. Assicurarsi di eseguire i driver grafici più recenti per il sistema a volte può risolvere i problemi senza errori di segnale.

Se hai ancora problemi con il monitor aggiuntivo, verifica che funzioni scollegando lo schermo principale e ricontrollando nuovamente i passaggi precedenti. In tal caso, considerare di eseguirlo come display principale finché non si determina il problema alla radice. In caso contrario, contattare il rivenditore o il produttore per discutere un reso o una sostituzione.

Risoluzione sbagliata

Windows 10 Modifica la risoluzione dello schermo

Se aggiungi un nuovo monitor a risoluzione più alta al tuo sistema e scopri che non viene visualizzato correttamente, potrebbe prendere in prestito le impostazioni da un display precedente o semplicemente provare ad abbinare lo schermo principale.

Passaggio 1: fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare l' opzione Impostazioni di visualizzazione nel menu a comparsa risultante.

Passaggio 2: l' app Impostazioni si apre con il pannello di visualizzazione caricato per impostazione predefinita. Fare clic sul display secondario mostrato nel diagramma.

Passaggio 3: con la schermata secondaria evidenziata, scorri verso il basso fino a Scala e layout e fai clic sul menu a discesa situato sotto Risoluzione dello schermo .

Passaggio 4: seleziona una risoluzione dello schermo che funzioni meglio per te. Windows 10 definisce una di queste risoluzioni come "consigliata" in base all'hardware del display.

Se questo non ha funzionato, assicurati che il monitor e la scheda grafica possano funzionare alla risoluzione scelta. Se continui a riscontrare problemi, prova ad aggiornare i driver grafici.

Frequenza di aggiornamento errata

Windows 10 Cambia frequenza di aggiornamento

Se il monitor è impostato su una frequenza di aggiornamento errata, verrà visualizzato un messaggio di errore "nessun segnale". Ciò significa che il PC sta emettendo un segnale che il display semplicemente non può gestire, richiedendo di regolare manualmente l'uscita in Windows 10.

Passaggio 1: fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare l' opzione Impostazioni di visualizzazione nel menu a comparsa risultante.

Passaggio 2: l' app Impostazioni si apre con il pannello di visualizzazione caricato per impostazione predefinita. Scorri verso il basso e fai clic sul collegamento Impostazioni di visualizzazione avanzate situato in Più schermi .

Passaggio 3: nella schermata seguente, fare clic sul menu a discesa che si trova sotto Scegli schermo e selezionare il monitor problematico.

Fase 4: Sotto visualizzazione delle informazioni , fare clic sul display Proprietà Adattatore per Mostra # collegamento.

Passaggio 5: nella seguente finestra popup, fare clic sulla scheda Monitor .

Passo 6: Sotto Impostazioni monitor , utilizzare il menu a discesa per selezionare un altro frequenza di aggiornamento.

Puoi ricontrollare la frequenza di aggiornamento del tuo monitor con lo strumento Testufo.

Duplicato o esteso

Esistono diversi modi per visualizzare il contenuto su due schermi, ma Duplica è spesso l'impostazione predefinita. Se il tuo secondo display copia semplicemente il desktop invece di estenderlo, ecco come cambiare quella visualizzazione.

Passaggio 1: premere i tasti Windows + P per caricare il menu Progetto .

Passaggio 2: selezionare l' opzione Estendi . Puoi farlo utilizzando il mouse, andando su o giù con i tasti freccia e premendo Invio , oppure premendo i tasti Windows + P per scorrere le opzioni.

In alternativa, puoi prendere il percorso lungo:

Passaggio 1: fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare l' opzione Impostazioni di visualizzazione nel menu a comparsa risultante.

Passaggio 2: l' app Impostazioni si apre con il pannello di visualizzazione caricato per impostazione predefinita. Seleziona il tuo monitor secondario mostrato nel diagramma.

Passaggio 3: con la seconda schermata evidenziata, scorri verso il basso fino a Più schermi e seleziona Estendi desktop a questo schermo nel menu a discesa.

Passaggio 4: torna al diagramma e utilizza il mouse per trascinare il secondo monitor a sinistra oa destra della schermata principale.

Questi stessi processi possono essere utilizzati per modificare per duplicare se preferisci che sia così.

I giochi continuano a ridurre al minimo

Se scopri che i tuoi giochi continuano a ridursi a icona durante la riproduzione su un singolo monitor, potresti fare clic accidentalmente nel riquadro del secondo display. Alcuni giochi non bloccano i confini della finestra a schermo intero, il che significa che quando ti sposti sul bordo dello schermo, il puntatore può passare alla seconda finestra.

Facendo clic si seleziona quella seconda schermata, o qualunque cosa sia presente, riducendo a icona il gioco. Ciò è particolarmente problematico nei giochi senza puntatore del mouse, come gli sparatutto in prima persona. Ecco alcuni metodi per risolvere il problema di minimizzazione:

Controlla le opzioni di visualizzazione all'interno del gioco stesso - Se stai giocando in modalità "Finestra", prova invece a passare a "Schermo intero", poiché cattura il tuo mouse. Se non funziona, prova a passare alla modalità "Finestra senza bordi". Non impedirà al tuo mouse di spostarsi nell'altro schermo, ma può impedire al gioco di ridursi a icona quando accade. Dovrai solo fare clic di nuovo nella finestra del gioco.

Utilizzare un'app di terze parti : applicazioni come lo strumento Dual Monitor possono consentire di bloccare il puntatore del mouse su un monitor specifico. Ricorda solo di sbloccare il mouse quando hai finito.

Spegni il secondo schermo - È un po 'drastico, ma disattivare il secondo schermo quando giochi a giochi che non ne hanno bisogno ti impedisce di andare alla deriva in quello spazio esteso a metà partita. È sufficiente premere il pulsante di accensione del display o premere i tasti Windows + P e selezionare l' opzione Solo schermo PC .

Ora che i tuoi monitor multipli funzionano correttamente, assicurati di ottenere un buon sfondo a doppio schermo per loro.

Distorsione e artefatti

A volte il tuo monitor secondario funzionerà, ma incontrerà distorsioni e artefatti che lo rendono difficile da usare o impossibile con cui giocare. Se il tuo primo monitor non presenta questi problemi di visualizzazione, probabilmente il problema è correlato al tuo hardware. Di solito puoi risolverlo provando questi passaggi:

Controlla le porte del monitor: assicurati che tutte le porte del computer siano pulite e prive di polvere. Se è passato un po 'di tempo, puliscili con molta attenzione con alcuni getti di aria compressa e assicurati che non ci siano danni o detriti sulla porta o sul cavo.

Acquista un nuovo cavo del monitor per il monitor secondario - È possibile che il tuo cavo sia vecchio e guasto. Ciò è particolarmente vero se non è schermato e presenta interferenze da Wi-Fi, Bluetooth e rumore elettrico nelle vicinanze. Trova un nuovo cavo con un'ottima schermatura.

Riduci la lunghezza del cavo: se possibile, scegli un nuovo cavo più corto di quello precedente. Più lunghi sono i dati che devono viaggiare attraverso il cavo, maggiori sono le possibilità di interferenze, quindi un cavo più corto può ridurre artefatti e problemi simili.

Se utilizzi convertitori o adattatori di interruttori, prova a connetterti senza di essi: cerca cavi che non necessitino di adattatori o interruttori separati per il controllo.