L'UE potrebbe multare miliardi di Facebook per violazioni del GDPR

Facebook potrebbe dover affrontare alcune pesanti multe dall'UE.

Secondo quanto riferito, l'Unione europea si sta avvicinando alla fine delle sue indagini su alcuni dei casi che ha aperto contro Facebook ai sensi del regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE o GDPR, riporta il Wall Street Journal.

In totale, la Commissione irlandese per la protezione dei dati, che sta conducendo le indagini da quando il quartier generale di Facebook in Europa è a Dublino, ha 11 casi contro il social network.

Alcuni di questi casi sono stati finalizzati al punto in cui la Commissione ha trasmesso le sue relazioni investigative finali. Le decisioni, insieme a eventuali multe e sanzioni proposte, dovrebbero essere quasi completate entro la fine di settembre.

Se non hai familiarità, il GDPR è un insieme di leggi sulla privacy dei dati nell'UE progettato per dare ai cittadini dell'UE un maggiore controllo sui propri dati personali e su come vengono raccolti, archiviati e utilizzati.

La legge è entrata in vigore il 25 maggio 2018. Abbiamo scritto un manuale dettagliato sulla legge che può aiutare a spiegare le cose.

Anche se Facebook ha sede negli Stati Uniti, all'azienda si applicano le leggi GDPR poiché il suo servizio è utilizzato da individui nell'Unione Europea.

I casi contro Facebook sono tra i primi casi GDPR a coinvolgere aziende con sede negli Stati Uniti. I risultati del caso potrebbero infine avere un impatto sulle leggi e sui regolamenti sulla privacy negli Stati Uniti.

Ai sensi del GDPR, le multe per violazioni possono arrivare fino al 4% delle entrate mondiali di un'azienda per l'anno precedente. Nel caso di Facebook, ciò potrebbe raggiungere i $ 2,23 miliardi.

L'UE non ha fornito molte informazioni sui casi in cui era in fase di completamento. Tuttavia, ha nominato un caso, che riguarda se Facebook fornisce agli utenti di WhatsApp informazioni sufficienti su ciò che condivide con Facebook.

A luglio, Facebook si è accordato con la Federal Trade Commission negli Stati Uniti per violazioni della privacy, un accordo che richiedeva al social network di pagare $ 5 miliardi, la più grande multa nella storia della FTC.

Mentre quella multa è un sacco di soldi, per mettere le cose in prospettiva, Facebook ha guadagnato $ 16,6 miliardi di entrate durante i primi tre mesi del 2019.