Pinterest sta esplodendo, con grida di violazione del copyright

pinning di pinterest cPinterest è molte cose per molte persone. Per alcuni è una raccolta di cose che aspiri a possedere, per altri una fonte di ispirazione fai-da-te o anche un modo per lanciare una campagna pubblicitaria. Sebbene piaccia decisamente più ad alcuni che ad altri, non si può negare il suo dominio schiacciante sul mercato sociale e la sua incredibile crescita.

Ma mentre stiamo tutti cercando di capire cosa sia e cosa esattamente questa nuova straordinaria piattaforma, sta diventando abbastanza chiaro che si tratta di una linea pericolosa riguardo alla violazione del copyright. Anche gli utenti che beneficiano del sito sono preoccupati per l'etica del pulsante Repin. Pinterest si sta preparando per una causa legale o è solo un passo avanti nell'evoluzione della citazione dell'immagine su Internet?

È tutto "fair use" in amore e Pinterest?

I precedenti riguardanti ciò che è e non va bene su Internet vengono decisi più velocemente di quanto sappiamo. Uno dei più importanti, per quanto riguarda Pinterest, è stato impostato solo cinque anni fa. Nel 2006, Google è stata citata in tribunale per violazione del copyright su immagini in miniatura che non attribuivano correttamente i titolari dei diritti. I tribunali si sono pronunciati a favore di Google e nel 2007 è stato stabilito un nuovo precedente.

Sia Pinterest che i suoi detrattori citano il caso a loro sostegno. I difensori di Pinterest affermano che ciò che fa è strettamente parallelo a Google ed è quindi protetto dalle stesse leggi sul fair use. I detrattori sostengono che, poiché Pinterest fa circolare contenuti molto più grandi di una miniatura e utilizza immagini a piena risoluzione, le leggi che hanno protetto Google non si applicano.

Da un punto di vista tecnico, Pinterest ospita sui suoi server immagini a grandezza naturale e piena risoluzione senza l'autorizzazione dei titolari dei diritti, rimuovendo anche il riferimento alla fonte. È così che funziona l'intero modello di repinning e reposting. Ed è legale - secondo la legislazione vigente. È più o meno quello che SOPA mirava, ma ci arriveremo più tardi.

Non puoi trasferire la colpa

Al momento, Pinterest sta seguendo la lettera della legge su Internet offrendo al pubblico un modo per segnalare le violazioni del copyright. Secondo il Digital Millennium Copyright Act (DMCA), Pinterest deve semplicemente estrarre un'immagine segnalata che è stata pubblicata senza un'adeguata citazione.

"Pinterest rispetta i diritti di proprietà intellettuale degli altri e si aspetta che i suoi utenti facciano lo stesso", spiega il sito. "È politica di Pinterest, in circostanze appropriate ea sua discrezione, disabilitare e / o chiudere gli account degli utenti che violano ripetutamente o sono ripetutamente accusati di violare i diritti d'autore o altri diritti di proprietà intellettuale di altri."

Coloro i cui contenuti sono stati rimandati all'oblio senza essere stati attribuiti correttamente possono segnalarlo compilando l'Avviso DMCA di presunta violazione e inviandolo a Pinterest, che agirà come riterrà opportuno.

"Prendono la discrezione che ritengono appropriata, ma non c'è l'obbligo di rimuoverla", afferma Deborah Sweeney, avvocato specializzato in proprietà intellettuale e CEO di MyCorporation. Inoltre, non è esattamente facile: Pinterest è una piccola azienda che sta ancora cercando di raggiungere la sua base di utenti. Quanto velocemente può agire effettivamente? Abbiamo provato a contattare Pinterest per un commento più volte in passato, senza alcun risultato. Abbiamo anche contattato Pinterest per chiedere informazioni sulla procedura per rimuovere i contenuti segnalati come protetti da copyright, ma non abbiamo ancora ricevuto risposta.

Il galateo di Pinterest impone anche agli utenti di attribuire correttamente i pin: "I pin sono i più utili quando hanno collegamenti alla fonte originale. Se noti che un pin non è stato originato correttamente, lascia un commento in modo che il pinner originale possa aggiornare la fonte. Trovare la fonte originale è sempre preferibile a una fonte secondaria come Google Ricerca immagini o un post di blog ".

Il problema è che secondo la legislazione attuale, questo significa che in pratica non è colpa di nessuno. Se Pinterest fosse responsabile dell'acquisizione manuale dei contenuti e dell'inserimento nel sito, sarebbe colpa sua, ma non lo è. E gli utenti non possono essere ritenuti responsabili per aver ripetuto qualcosa che non è stato citato correttamente. Come ci ha spiegato Sweeney, "sarebbe come guardare un'immagine di Google e essere perseguito per offesa al marchio".

L'unica cosa a cui potresti risalire a questo sarebbe il pinner originale. Se stai navigando in un sito e desideri prendere qualcosa, prima di fare clic su "Pin it", dovresti chiedere? In questo momento, non lo fai. Ma anche se così fosse, il ricorso per i detentori del copyright si lamenterebbe con Pinterest, che userebbe la sua discrezione per rimuovere l'immagine ... proprio come fa ora.

"Penso che davvero non ci sarebbe alcuna responsabilità per il repinner, sarebbe quasi impossibile identificarlo", dice Sweeney. "Finirebbe per tornare su Pinterest. Sono loro a trarne vantaggio ".

Anche così, alcuni non sono disposti a rischiare. Il Boston Business Journal ha recentemente riscontrato alcune scappatoie schiaccianti nei TOS di Pinterest. Fondamentalmente il sito ha deciso di non utilizzare Pinterest perché in base al suo funzionamento, se un'immagine che hai appuntato (che, promemoria, la carica sui server di Pinterest) non è effettivamente tua e Pinterest la vende (cosa che dice di avere il diritto di fare ), sarai tu il responsabile se accusato di violazione del copyright. Sweeney lo ha confermato, dicendoci: "Se un utente carica contenuti e non ha il diritto sul contenuto che viene caricato, e successivamente Pinterest utilizza, vende, trasferisce o mostra pubblicamente questo contenuto, l'utente che ha caricato erroneamente l'opera potrebbe trovarsi di fronte responsabilità."

Aspetta ... non è questo quello che SOPA stava combattendo?

Quando utilizzi Pinterest e desideri scoprire l'origine di una particolare fotografia, possono essere necessari più clic prima di arrivarci. In molte occasioni ti troverai su Blogspot, Google Immagini o Tumblr. Questa ambiguità è ciò che suscita preoccupazione per molti titolari di copyright.

"Sono preoccupato che gli utenti di Pinterest possano violare il copyright di altri utenti Web senza volerlo", afferma Elizabeth C. Elizabeth (che non ha rilasciato il suo cognome), utente di Pinterest e blogger di Garden di Lizbeth, gestisce anche un negozio Etsy di prodotti autoprodotti beni che ha utilizzato Pinterest per promuovere. "Ho anche enormi dubbi sulla facilità con cui la fonte originale va persa su Pinterest, il che potrebbe anche comportare violazioni del copyright [o] della licenza anche se il pin originale non era in violazione."

Sembra abbastanza ben intenzionato, ma è esattamente come i difensori della SOPA descriverebbero il disegno di legge da allora sconfitto. Avrebbe dovuto, in parte, dare risarcimento a tutti questi creatori le cui immagini e prodotti venivano trasmessi senza un collegamento adeguato a loro. Ovviamente, aveva molte altre clausole che equivalevano a una censura sfacciata e modi per le grandi società che detengono i diritti di fare più soldi. SOPA avrebbe ucciso Pinterest, così come una miriade di altri siti per quella materia.

E potremmo essere stati convinti a sostenere SOPA - 10 o 15 anni fa. Ma non è più così che funziona Internet. La soluzione non è cancellare Pinterest e siti simili dalla faccia di Internet litigandoli a morte. La legge dovrà riconoscere sia i diritti dei titolari di copyright sia il valore di ciò che fa Pinterest. "Si tratta di trasformarsi per soddisfare queste nuove fantastiche idee", afferma Sweeney.

Un gioco di dare e avere

C'è un gruppo più colpito da tutto questo: gli utenti con contenuti, in particolare fotografie e progetti grafici, che circolano su Pinterest.

" Credo che ne valga la pena per uno come me, che non vende immagini", dice Elizabeth C., che nonostante non si sia sentita ferita dal modello Pinterest, dice che smetterà di usare il sito. “Vendo oggetti reali, l'immagine non è quasi la stessa cosa e non ti servirà a niente se vuoi la cosa reale che vendo. Un sacco di abilità va nella realizzazione delle mie nappe di perline, non sono preoccupato per le persone che cercano di replicarne uno da un'immagine. Ma per le persone che vendono immagini, non sono sicuro che ne valga la pena. "

Per gli artisti grafici e simili, sembra esserci un compromesso. Sì, i tuoi diritti di titolare dei contenuti vengono potenzialmente calpestati, ma stai anche ottenendo più occhi di quanti tu sappia cosa farne. Il Wall Street Journal riporta che Pinterest ha avuto 11 milioni di visitatori unici il mese scorso e che i visitatori hanno trascorso quasi 100 minuti utilizzando il sito nello stesso periodo, un numero incredibilmente alto.

Alcune aziende affermano addirittura che sta aumentando le vendite. "Il nostro traffico si converte in vendite", ha detto a WSJ la co-fondatrice di The Wedding Chicks Amy Squires. Ha detto che il rivenditore ha guadagnato altri $ 200.000 nel 2011, grazie in parte a Pinterest. Dice anche che il sito porta quasi il doppio dei visitatori mensili rispetto a Twitter e Facebook.

Sunny Crittenden, blogger e proprietario del negozio Etsy, è un po 'combattuto sull'utilizzo di Pinterest. "La pubblicità gratuita è pubblicità gratuita e con quello che faccio, le immagini online non rendono loro giustizia", ​​dice. "Inoltre, nessuno sarà in grado di capire cosa faccio o come lo faccio da un'immagine appuntata, non è che saranno in grado di riprodurre il mio lavoro molto facilmente o stamparlo - le mie immagini non lo sono t abbastanza grande o abbastanza carino, quindi non sono preoccupato. "

E anche se il suo mezzo è più posizionato per il dolore, il fotografo Trey Ratcliff è assolutamente in difesa di Pinterest. "Mi sembra un fair use", ci dice. "Non mi sto lamentando. Perché dovrei? Senti, riceviamo un quarto di milione di visite uniche a StuckInCustoms e ora il 15% di quel traffico proviene da Pinterest ".

Quando gli è stato chiesto se pensava che le grida di violazione del copyright si sarebbero intensificate una volta che il sito avviò un modello di business, ha chiarito una cosa: questo è positivo per i creatori. “Lasciami dire qualcosa su tutta questa cosa come artista. Un artista puro ha due motivazioni: la creazione per il bene della creazione e la condivisione per il bene del collegamento con il mondo. Ora, quando si tratta di fare soldi, questa è un'altra questione. Ovviamente è sbagliato che le aziende o le persone guadagnino con il mio duro lavoro personale e le mie creazioni artistiche. Non vedo davvero che accada con Pinterest. Il valore di Pinterest è nelle raccolte, nei collegamenti e nella condivisione sui social di tutto ciò. "

Cosa succede dopo

La buona notizia che si trova in questo numero incredibilmente disordinato è che la comunità di Pinterest non è concentrata sulla rivendicazione di diritti su qualcosa che non è loro. L'intero obiettivo del sito è condividere le cose che hai trovato. Si tratta di ammirare il lavoro degli altri - e sì, per i rivenditori e i creatori per promuovere i loro contenuti - ma il concetto rimane sulle idee che circolano visivamente. Le violazioni del copyright possono essere ricondotte principalmente a citazioni improprie o mancanti, non agli utenti che mentono apertamente sulla proprietà. Devo ancora assistere o sentire di un caso in cui qualcuno su Pinterest sta cercando di rivendicare la proprietà su qualcosa che lui o lei non ha effettivamente creato.

Pinterest ha anche recentemente imparato una lezione non correlata che fa luce su come si sta sviluppando il sito. È stato rilevato che il sito utilizza Skimlinks, un servizio di collegamento di affiliazione, senza informare chiaramente gli utenti. Ciò ha creato un grande impegno e alcuni problemi di fiducia tra Internet e Pinterest. L'azienda è rimasta piuttosto chiusa fino a ieri, quando il CEO Ben Silbermann si è messo in contatto con LL Social, che ha svelato la storia originale. Apparentemente Skimlinks è stato un test da parte di Pinterest e non è stato implementato in modo permanente nel sito. Ora non c'è più e Pinterest aggiungerà una dichiarazione esplicita che in pratica dice "Stiamo cercando di scoprire il modo migliore per fare soldi - e non abbiamo ancora deciso in un modo o nell'altro!"

È incoraggiante perché Pinterest è abbastanza flessibile e non sembra aver paura di rovinare il suo prezioso sito sperimentando.

Quindi ascolterà di nuovo? "Penso che Pinterest dovrebbe fare di più per insegnare alla community di pinning come appuntare correttamente le cose con l'attribuzione", afferma Crittenden. "Sapevi che Pinterest salva una copia di ogni immagine che viene appuntata, creando un duplicato e quindi una copia concorrente di ciascuna immagine? La ragione di ciò, credo, sia dovuta alla larghezza di banda, e questo ha senso. Ma vorrei davvero che Pinterest salvi una versione più piccola di ogni immagine, più simile a una miniatura, quindi non è un'immagine in competizione e il pinner è costretto ad andare alla fonte originale per visualizzare una versione più grande ".

Sweeney non prevede che questo problema si trasformi in una causa legale collettiva, sebbene non escluda un coinvolgimento giudiziario. "È così costoso [per un individuo] perseguire questo obiettivo, per non parlare di un'entità la cui intera attività è la promozione tramite immagini", afferma. "Puoi formare giurisprudenza, però, come ha fatto Google, e penso che la stessa cosa potrebbe accadere con Pinterest. Laddove nell'interesse pubblico l'avvocato si fa avanti e ne fa una questione di ordine pubblico e di conseguenza forma giurisprudenza ".

Per quanto tutto ciò suoni serio per un sito sciocco che prolifera ricette di cupcake e ispirazione per matrimoni, Pinterest ha chiaramente tirato un nervo scoperto nella comunità di Internet e non sta andando da nessuna parte. Ha generato una varietà di siti simili e sta testando modelli di monetizzazione. Quindi, sia che scelga di auto-monitorare la sua terra desolata di citazioni perdute o un processo coinvolto dal governo, è chiaro che questa piattaforma emergente ha alcune questioni in sospeso da legare.