Jelly, un'app social di domande e risposte di Biz Stone

gelatina app

Immagina che io sia un imprenditore che crea app che ti propone la mia nuova idea. 

"È un'app in cui puoi porre domande ai tuoi amici!" Dico, camminando per la stanza. "Non dovrai più chiederti nulla di nuovo!"

"Ma, Kate," dici, la preoccupazione che si irradia dai tuoi occhi. "Google è una cosa." 

"Google è una macchina senza cervello!" Io urlo. Sono un imprenditore molto eccitabile. "Questo è un motore di ricerca sociale ottimizzato per i dispositivi mobili, amico. Risposte reali da persone reali ". 

"Ma, Kate" dici, tentando malamente di nascondere l'incredulità dalla tua voce. "Non possiamo semplicemente chiedere informazioni ai nostri amici su uno dei tanti modi in cui abbiamo a disposizione per comunicare digitalmente con loro attualmente esistenti?"

A questo punto mi tolgo il travestimento da blogger tecnologico e rivelo che sono BIZ STONE, noto personaggio di Internet e personaggio meno antipatico nella storia delle origini di Twitter.

"Oh mio Dio!" urli, firmando un assegno.  

... Questo è il mio modo per dirti che Jelly, una nuova app sociale di domande e risposte di Biz Stone e Ben Finkel, non sembra davvero qualcosa che deve esistere, dal momento che puoi porre domande ai tuoi amici di Internet su tutti i social network già esistenti, incluso Twitter. 

Ma dopo aver testato Jelly, mi sono appassionato al concetto. Una volta scaricata l'app, Jelly chiede agli utenti di connettere l'app a Facebook e Twitter, per trovare meglio gli amici a cui porre domande. Gli utenti fanno domande scattando foto delle cose che si chiedono e aggiungendovi didascalie o disegnandoci sopra. Jelly è impostato per privilegiare la risposta alle domande da porre loro, mostrando agli utenti le recenti query di persone dalle loro reti Twitter e Facebook che utilizzano Jelly. 

Certo, ci sono già molti modi per chiedere cose alle persone online, ma questo potrebbe diventare una buona aggiunta al tuo elenco di strumenti digitali per chiedere cose alle persone. L'interfaccia di Jelly è bellissima ed è facile da usare. Scorri le risposte che non conosci e se pensi che uno dei tuoi contatti potrebbe essere più adatto a rispondere, puoi inoltrare loro la domanda. Poiché le domande sono basate su immagini e la quantità di testo che puoi inserire è limitata, Jelly è più adatta per domande con risposte definite piuttosto che suppliche filosofiche (tranne quelle per Quora). 

Sebbene inizialmente non fossi impressionato dal concetto di Jelly e rimango scettico sul fatto che prenderà piede, è certamente una bella idea, e il team di Jelly ha reso l'app divertente e intuitiva da usare come posso immaginare. A per l'esecuzione, ??? per la sostenibilità del concetto. 

Jelly è disponibile gratuitamente su Android e iOS.